Bagnaia: ‘Una prima fila che vale come una pole’

Dopo un inizio di stagione complicato, il pilota Ducati si rialza conquistando il 3° posto nelle qualifiche di Austin: “Questo 3° posto vale quasi come una pole. L’anno scorso il mio punto forte era proprio questo: entrare in pista e spingere da subito, ma ultimamente mi stava venendo un po’ più difficile. La moto mi ha seguito in tutto, quindi sono molto contento. Riuscire a lavorare in questo modo ci aiuta”. Il GP di Austin domenica 10 aprile alle 20 in diretta su Sky Sport MotoGP

HIGHLIGHTS QUALIFICHE

Possiamo dire che Pecco is back? Che bello vederti così in pista…

“Questo 3° posto vale quasi come una pole in questo momento dopo il nostro inizio di stagione. L’anno scorso il mio punto forte era proprio questo: entrare in pista e spingere da subito, ma ultimamente mi stava venendo un po’ più difficile. Questa volta ci siamo riusciti. Nelle Libere 3 con la soft all’anteriore avevo visto che c’era del potenziale, ma non riuscivo a esprimerlo perché ero in difficoltà, avevo bisogno di più supporto da parte della gomma. Nelle Libere 4 abbiamo fatto uno step in avanti, anche con l’elettronica riesco a gestire bene tutto, quindi sono molto contento del lavoro fatto. Nel secondo run delle Libere 4, quando sono entrato con la soft usata al mattino, è venuto fuori un tempo incredibile. A quel punto ho capito di essere veloce, mi mancava quella sensazione di entrare in pista e spingere al 100% da subito, la moto mi ha seguito in tutto. Questa pista con meno buche ci viene un po’ più incontro, quindi sono molto contento. Riuscire a lavorare in questo modo ci aiuta nel weekend”.

La griglia



Dominio Ducati: 5 moto nelle prime due file

Com’è andata la comparazione tra gomma soft e gomma media?

“La media è una buonissima gomma, funziona molto bene soprattutto a destra, però non mi piace perché mi fa perdere molto tempo in ingresso di curva. Su quello la soft è molto meglio, aiuta tanto, se si riesce a gestire nei primi giri può fare una grande differenza nell’arco di tutta la gara. Sicuramente vedremo un passo diverso in gara, sarà comunque un ritmo veloce, più basso del 2021”.

Quindi per la gara userai una gomma morbida al posteriore e una dura all’anteriore?

“Davanti non c’è dubbio sulla dura, anche perché prediligo più stabilità. Sulla gomma posteriore a me è sembrata meglio la soft, siamo riusciti a sfruttarla bene anche con il vento, penso sia una decisione facile rispetto ad altre volte”.

We would love to thank the writer of this post for this incredible material

Bagnaia: ‘Una prima fila che vale come una pole’

Debatepost