Maurizio Buscaglia è il nuovo coach di Napoli

La Gevi ha scelto: al posto dell’esonerato Sacripanti arriva il c.t. dell’Olanda. Ramondino rinnova col Derthona

Sarà Maurizio Buscaglia, 53 anni ex di Brescia, Reggio Emilia e Trento (condotta dalla B alla finale scudetto tra il 2010 e il 2019) il nuovo allenatore della GeVi. Prima ed unica scelta del club sin da lunedì sera, il coach barese che dal 2019 dirige anche la nazionale olandese, tornerà in Italia dopo una breve esperienza in Israele (esonerato a gennaio dall’Hapoel Holon): ha firmato questa mattina e dovrebbe dirigere l’allenamentop del pomeriggio, mentre domani sarà presentato a stampa e tifosi.

Obiettivo salvezza

—  

Sarà lui dunque a guidare Napoli verso un obiettivo salvezza che sembrava scontato solo 3 mesi fa (il 12 dicembre la GeVi era terza con un bilancio di 7 vinte e 4 perse) e che è invece tornato di strettissima attualità nelle ultime settimane, con la matricola partenopea che è reduce da 9 sconfitte nelle ultime 10 partite giocate. L’ultima, in casa con Varese, è costata la panchina a Pino Sacripanti, che aveva firmato la doppietta Coppa-Promozione l’anno scorso in A2 e per questo aveva un ruolo centrale nel progetto di rinascita del basket partenopeo. Tutto sfumato nell’emergenza di una classifica che ora vede gli azzurri a soli 4 punti dalla coppia di coda formata da Cremona e Fortitudo (con cui la GeVi ha già perso al palabarbuto), con nove partite ancora da giocare e un calendario tutt’altro che facile. Sabato sera l’era Buscaglia partirà da Tortona, poi l’esordio a Fuorigrotta con Brindisi e un primo spareggio delicatissimo a Treviso. Gli altri due scontri diretti, che potrebbero risultare decisivi, nelle ultime due giornate: a Bologna con la Kigili alla penultima, chiusura in casa con Pesaro.

Il comunicato

—  

Come ricorda il comunicato stampa del club, la carriera di Buscaglia ha avuto il suo picco nelle stagioni di Trento, con doppia promozione, dalla B fino alla A, poi migliore allenatore nel 2015, quindi le finali scudetto nel 2016/ 2017 e 2017/2018. Successivamente si sono succeduti l’esonero a Reggio Emilia, la mancata conferma a Brescia, e l’esperienza israeliana all’Hapoel Holon.

Ramondino rinnova

—  

Il Derthona basket, intanto, prolunga l’accordo con coach Marco Ramondino: il contratto prevedeva un’altra stagione, oltre alla presente, ed è stato aggiunto al rapporto anche il campionato 2023/24, per dare ulteriore continuità e prospettiva al lavoro dell’allenatore artefice della promozione in A e delle due cavalcate in Coppa nel corso di questa stagione. “Con l’estensione contrattuale del capo allenatore – fa sapere il club -, la società pone le basi per una programmazione presente e futura di alto livello, con l’obiettivo di consolidarsi sempre di più come una delle più importanti realtà del panorama cestistico nazionale”. Un programma, quindi, che non nasconde le ambizioni del patron Beniamino Gavio, che grazie alla costruzione della Cittadella dello sport riporterà il Derthona a giocare nella sua città entro la fine del prossimo anno (Stefano Brocchetti).

We would love to say thanks to the author of this article for this remarkable content

Maurizio Buscaglia è il nuovo coach di Napoli

Debatepost