Come pedala la Citroën, una flotta di 26 vetture per il team ciclistico AG2R

Per il secondo anno la casa del Double Chevron è sponsor co-partner del team francese AG2R Citroën Team, tra le formazioni di vertice del ciclismo internazionale. Sono 26 le vetture fornite, inclusa la nuova ammiraglia Citroën C5 X Hybrid Plug-In con potenza di 225 Cv, attesa nella rete vendita italiana dopo maggio 2022

Giulio Masperi

Una flotta di 26 vetture con il Double Chevron sul cofano al seguito dei ciclisti di professione impegnati sui pedali in 300 giornate di competizione l’anno. Per il secondo anno la squadra AG2R Citroën Team (il team è nato nel 1992 con il nome di Chazal) è protagonista delle grandi corse internazionali, Giro d’Italia 2022 compreso, per una stagione agonistica che vedrà al debutto, tra le vetture fornite dalla marca transalpina, la nuova C5 X Hybrid plug-in. In qualità di co-partner del team, all’interno di un rapporto di collaborazione che durerà sino al 2025, Citroën fornisce una flotta di vetture che sintetizzano prestazioni, comodità, spazio a bordo, capacità di carico. Modelli adatti alle necessità degli sportivi e dello staff al seguito degli atleti che, oltre alla citata ammiraglia della casa, include anche il nuovo Suv Citroën C5 Aircross Hybrid plug-in e il van Citroën SpaceTourer.

AG2R CITROËN TEAM: LA SQUADRA CICLISTICA

—  

Citroën è al fianco del team AG2R La Mondiale con licenza Uci World Tour (la “Serie A” dei pedali), realtà storica del ciclismo internazionale che nel 2022 festeggia i trent’anni d’attività. Tra i corridori di punta vi sono l’italiano Andrea Vendrame, classe 1994, vincitore di una tappa al Giro d’Italia 2021 (Siena-Bagno di Romagna); il belga Greg Van Avermaet, e il francese Benoît Cosnefroy. Nel complesso la squadra schiera 29 atleti, di nove nazionalità, all’interno di un gruppo di un centinaio di persone, includendo lo staff; nel 2021 ha chiuso all’ottavo posto nella graduatoria Uci World Team. La stagione agonistica 2022 vedrà la formazione AG2R Citroën Team partecipare a tutte le principali competizioni del World Tour, incluse le Strade Bianche (5 marzo), passando per il Giro d’Italia (6-29 maggio), il Tour de France (1-24 luglio), la spagnola Vuelta (19 agosto-11 settembre) per citare solo alcuni degli appuntamenti di maggior richiamo.

CITROËN E LE CORSE IN BICI

—  

“Il ciclismo è lo sport popolare per antonomasia – ha detto Alessandro Musumeci, marketing manager di Citroën Italia –, e la collaborazione con questa squadra ci permette di coniugare i nostri valori come marca”. Per una squadra ciclistica di vertici una stagione agonistica include un calendario quasi no-stop. “Nel 2022 saremo impegnati in circa 100 corse – ha spiegato Laurent Biondi, direttore sportivo di AG2R Citroën Team –, delle quali 33 all’interno del World Tour. I nostri atleti pedalano circa 25-30 mila chilometri in un anno, e sono sempre seguiti da un’équipe che include un medico, fisioterapisti, un osteopata”. Un vero tour-de-force che richiede vetture e mezzi di supporto adatti a soddisfare esigenze specifiche. “Ci servono auto comode, stabili, capaci di grandi prestazioni, ottime in tutte le condizioni di marcia – ha aggiunto Vincent Lavenu, team manager della squadra ciclistica – perché il direttore sportivo e lo staff devono viaggiare a lungo, e poter intervenire rapidamente quando è necessario”.

CITROËN C5 X: AMMIRAGLIA IBRIDA PLUG-IN

—  

La flotta Citroën messa a disposizione della formazione francese include 26 mezzi personalizzati. Nel 2022 tra le new entry ecco la nuova Citroën C5 X Hybrid plug-in (dieci unità), l’ammiraglia dei modelli del Double Chevron – già ordinabile –, che dopo il lancio internazionale a maggio 2022 arriverà nella rete vendita italiana. La vettura è proposta in tre motorizzazioni, due benzina PureTech (130 e 180 cavalli) con il cambio automatico a 8 rapporti doppia frizione, e una versione ibrida ricaricabile alla spina, il modello C5 X Hybrid Plug-In da 225 Cv che può percorrere oltre 50 chilometri a zero emissioni, viaggiando con l’unità elettrica fino a una velocità massima di 135 km/h. “Con quest’auto siamo a festeggiare il grande ritorno di Citroën nel segmento D, molto importante per noi, con un modello che è la massima espressione in termini di design, comfort, tecnologia, considerati i 23 dispositivi di assistenza alla guida incluso l’extended head-up display”, ha detto Alessandro Musumeci. Oltre al ricco corredo di tecnologie, la Nuova Citroën C5 X Hybrid Plug-In introduce in anteprima mondiale le sospensioni attive Advanced Comfort e assicura grande capacità di carico: la capacità del bagagliaio spazia da un minimo di 545 litri a un massimo di 1.640 litri.

CITROËN AG2R TEAM: LE ALTRE VETTURE

—  

La formazione ciclistica AG2R Citroën Team, inoltre, nella stagione 2022 dispone del Nuovo Suv Citroën C5 Aircross Hybrid plug-in (nove vetture), rinnovato nello stile, con il medesimo propulsore ibrido della C5 X, che eroga 225 Cv e 320 Nm di coppia massima. A completare la flotta delle ammiraglie fornite il van Citroën SpaceTourer (sette unità), con abitacolo che accoglie fino a nove occupanti, dotato dei più avanzati sistemi d’assistenza alla guida disponibili in casa Citroën, oltre a soluzioni volte alla praticità d’utilizzo, come le porte laterali scorrevoli elettriche, il lunotto posteriore apribile separatamente, numerosi vani portaoggetti.

We want to say thanks to the author of this post for this amazing web content

Come pedala la Citroën, una flotta di 26 vetture per il team ciclistico AG2R

Debatepost