De Bruyne e Mahrez incantano, lo United è solo Sancho: poker City nel derby

I Red Devils, privi di Cristiano Ronaldo, pareggiano l’iniziale vantaggio del belga, poi è monologo Citizens. La squadra di Guardiola a +6 sul Liverpool

Il gol dell’ex Jadon Sancho non serve allo United, che privo dell’infortunato CR7 (fermato da un problema ai flessori dell’anca) perde il secondo derby della stagione. Il Manchester City vince infatti 4-1 la sfida dell’Etihad Stadium e consolida così il primo posto in Premier, portandosi a +6 dal Liverpool che ha però giocato una partita in meno. Decisive, per Guardiola, le doppiette di Kevin De Bruyne, autore di due gol nella prima mezzora, e Riyad Mahrez, scatenato nel secondo tempo. Per i Red Devils, si tratta della quarta gara senza vittorie nelle ultime sei uscite di campionato.

LA CRONACA

—  

Dopo il fischio d’inizio dell’arbitro Oliver, al City bastano cinque minuti per portarsi in vantaggio. Trascinato dall’entusiasmo del pubblico di casa, Bernardo Silva arriva sul fondo di sinistra e riesce a crossare in mezzo a tre avversari: il passaggio rasoterra è buono per De Bruyne, che dal limite dell’area piccola calcia in porta e fa 1-0. Passa un quarto d’ora e lo United pareggia i conti con Sancho, che sfruttando un’apertura di Pogba prende palla, punta Walker, lo salta, supera anche Rodri e tira a giro sul secondo palo. Il City non sembra accusare il colpo e – dopo una traversa centrata da Foden – fa 2-1, ancora con De Bruyne, al 28’: in seguito alle conclusioni di Foden e Bernardo, respinte dai difensori avversari, il belga spedisce alle spalle di De Gea il pallone rimasto nel mezzo dell’area di rigore. Nel finale del primo tempo, Foden e Mahrez mancano l’appuntamento con il tris, mentre Sancho calcia alto sprecando la chance del possibile pareggio.

IL SECONDO TEMPO

—  

Al rientro in campo, la squadra di Rangnick prova a pungere senza sbilanciarsi, per evitare di subire il gol del 3-1. Al 57’ il City prova uno schema su punizione con Mahrez, che servito rasoterra calcia di prima dalla lunetta, senza centrare la porta. Il secondo tentativo è, però, quello buono: dieci minuti più tardi, De Bruyne batte infatti un calcio d’angolo dalla sinistra, pescando l’algerino al limite dell’area. L’ex Leicester ci riprova con un mancino di controbalzo e stavolta mette il pallone alla destra di De Gea. Nel finale, dopo un tentativo in rovesciata di Cancelo, Mahrez firma il poker con un mancino a incrociare: servito sulla corsa da Gundogan, il 31enne tira di potenza e colpisce in pieno volto il portiere avversario, incapace di fermare il tiro del 4-1.

La situazione

—  

La sconfitta contro la squadra di Guardiola spedisce Maguire e compagni fuori dalla zona-Champions, per effetto del successo dell’Arsenal contro il Watford (3-2, con reti di Odegaard, Saka e Martinelli). Dopo ventotto giornate, la classifica segna così 48 punti per i Gunners, seguiti da United (47), West Ham (45) e Tottenham (42). Le squadre di Conte e Arteta, però, hanno ancora tre match da recuperare.

We would love to thank the writer of this post for this incredible material

De Bruyne e Mahrez incantano, lo United è solo Sancho: poker City nel derby

Debatepost