Colpo Philadelphia a Cleveland, ma i Cavs si infuriano: “Ci hanno rubato la partita”

I Cavaliers si lamentano della direzione di gara che ha mandato Embiid in lunetta 20 volte. Strus fa 23 punti nella ripresa: Miami vince a Toronto

Simone Sandri

Philadelphia passa a Cleveland ma i Cavaliers si lamentano per il metro arbitrale, Miami vince a Toronto mentre Minnesota supera Houston.

Cleveland Cavaliers-Philadelphia 76ers 108-112

Ci pensa un Embiid assolutamente immarcabile nella zona pitturata a trascinare i 76ers (48-30) al successo a Cleveland. Il candidato al premio Mvp manda ko i Cavaliers (43-36) mettendo a referto 44 punti e 17 rimbalzi ma il tecnico di Cleveland non ci sta e punta il dito sulla terna arbitrale che manda Embiid in lunetta 20 volte. “Ci hanno rubato la partita – dice alla fine un arrabbiatissimo JB Bickerstaff – meritavamo noi di vincere la gara”. Fa il suo anche Harden il quale produce la seconda tripla doppia con la maglia dei 76ers: 21 punti, 10 rimbalzi e 10 assist.

Cleveland: Garland 23 (4/13, 3/5, 6/6 tl), Stevens, LeVert 18. Rimbalzi: Brown 12. Assist: LeVert 7. Philadelphia: Embiid 44 (9/20, 3/6, 17/20 tl), Harden 21, Maxey, Harris 11. Rimbalzi: Embiid 17. Assist: Harden 10.

Toronto Raptors-Miami Heat 109-114

Gli Heat (51-28) passano a Toronto e mantengono la testa della Eastern Conference con due gare di vantaggio sui Celtics a tre partite dalla fine della regular season. Il toccato tributo che la squadra canadese dedica all’ex Raptors (45-33) Lowry diventa il tema principale di una partita che Miami, priva di Butler e Tucker, vince grazie all’eccellente secondo tempo di Strus, il quale firma tutti e 23 i suoi punti nella ripresa, e alla migliore prestazione della stagione di un ritrovato Oladipo (21 punti con 6/9 dalla lunga distanza).

Toronto: VanVleet 29 (3/6, 4/11, 11/11 tl), Siakam 29 (10/15, 1/3, 6/7 tl), Branes, Trent Jr. 19. Rimbalzi: Boucher, Siakam 8. Assist: VanVleet 7. Miami: Strus 23 (0/1, 7/9, 2/2 tl), Oladipo 21, Herro 18. Rimbalzi: Adebayo, Herro 9. Assist: Lowry 10.

Indiana Pacers-Detroit Pistons 117-121

Terzo successo consecutivo per i Pistons (23-56) che superano i Pacers (25-54) tirando benissimo dalla lunga distanza. Detroit alla fine produce un ottimo 21/41 da tre e prende il possesso del match nella terza frazione. Molto bene Bey: 31 punti in soli 23’ di gioco.

Indiana: Brissett 20 (3/8, 4/6, 2/2 tl), Hield. Haliburton 19. Rimbalzi: Brissett 10. Assist: Haliburton 17. Detroit: Bey 31 (4/9, 7/9, 2/2 tl), Jackson 19, McGruder, Edwards 13. Rimbalzi: Key 9. Assist: Edwards 9.

Orlando Magic-New York Knicks 88-118

I Knicks (35-44) dominano a Orlando e provano a chiudere una stagione deludente in modo positivo. I Magic (20-59) restano appaiati ai Rockets con il peggior record della Nba. Prima tripla doppia in carriera per Quickley che dalla panchina mette a referto 20 punti, 10 rimbalzi e 10 assist.

Orlando: M. Wagner 18 (5/5, 2/5, 2/4 tl), Brazdeikis, Bamba 13. Rimbalzi: Bamba 12. Assist: Fultz 6.

New York: Barrett 27 (6/11, 3/9, 6/8 tl), Toppin, Quickley 20. Rimbalzi: Robinson, Quickley 10. Assist: Quickley 10.

Houston Rockets-Minnesota Timberwolves 132-139

I Timberwolves (45-34) avanti anche di 25 punti nell’ultimo quarto, alzano il piede dall’acceleratore in anticipo e rischiano più del dovuto nel finale, ma riescono comunque a conquistare il successo contro i Rockets (20-59). 33 punti per Edwards, 28 punti e 11 rimbalzi, invece, per Towns.

Houston: Green 31 (8/10, 4/8, 3/6 tl), Christopher 30, Porter Jr. 21. Rimbalzi: Sengun 15. Assist: Porter Jr. 8. Minnesota: Edwards 33 (8/9, 4/12, 5/5 tl), Towns 28, Russell 22. Rimbalzi: Towns 11. Assist: Russell 9.

We would like to give thanks to the writer of this post for this awesome content

Colpo Philadelphia a Cleveland, ma i Cavs si infuriano: “Ci hanno rubato la partita”

Debatepost