Il Villarreal continua a stupire l’Europa: dopo la Juve abbatte anche il Bayern

Un gol di Danjuma è decisivo nella vittoria sui tedeschi. Nulli nel 1° tempo, i bavaresi reagiscono nella ripresa senza però trovare il pari. Male Lewandowski

Il Villarreal non si ferma. Dopo aver eliminato la Juve andando a vincere 3-1 a Torino nella gara di ritorno degli ottavi, mette in grande difficoltà anche il Bayern, che tra sei giorni all’Allianz dovrà faticare parecchio per ribaltare lo 0-1 incassato questa sera allo Estadio de la Ceramica nell’andata dei quarti. Partita dominata dal Sottomarino Giallo nel primo tempo, in gol con Danjuba dopo 8′ e coi tedeschi mai pericolosi. Nella ripresa occasioni da una parte e dall’altra, le più clamorose per Gerard Moreno: palo dal limite e palla a lato da metà campo a porta vuota dopo un rinvio maldestro di Neuer. Risultato che in fondo va stretto alla squadra di Emery.

primo tempo

—  

Il Bayern parte con 4-4-2 offensivo, con Musiala accanto a Kimmich e Davies che rientra dopo la lunghissima assenza (non giocava dal 17 dicembre). Anche Emery propone lo stesso modulo. Partono aggressivi i bavaresi ma è il Villarreal a passare all’8′: da destra palla in mezzo di Lo Celso, destro di Parejo che Danjuma (6° gol in 9 partite di Champions) corregge in rete da due passi. Il Bayern prova a reagire ma il Villarreal quando attacca mette sempre in affanno la difesa avversaria. Al 21′ è una gran chiusura di Albiol in area a fermare una pericolosa incursione di Gnabry. La difesa dei gialli non lascia spazi e i tedeschi non riescono a creare occasioni. Anzi, è ancora lo Yellow Submarine a rendersi pericoloso, con Pavard che alla mezzora salva in angolo su Gerard Moreno. Al 41′ arriva il raddoppio: tiro cross di Coquelin che Neuer giudica male e finisce in porta. Il Villarreal esulta ma il Var annulla per fuorigioco dell’autore del gol. Nagelsmann tira un sospiro di sollievo ma il suo Bayern è in palese difficoltà. Nel recupero è una percussione di Capoue a mettere paura ai bavaresi, con Pavard che chiude in angolo. Si va al riposo sull’1-0 con zero tiri in porta degli ospiti. A Lewandowski non è arrivata una sola palla giocabile.

ripresa

—  

La prima chance (anche la prima in assoluto per i tedeschi) è del Bayern con un diagonale di Gnabry che Muller (in sospetta posizione di fuorigioco) non riesce a correggere in rete. Ma al 53′ è il Villarreal a sfiorare il 2-0 con un gran sinistro di Gerard Moreno dal limite che si stampa sul palo alla destra di Neuer. E’ poi Davies a salvare sullo stesso Moreno in area piccola. Tocca poi a Rulli anticipare Lewa in area piccola ma sul capovolgimento di fronte Pedraza, appena entrato per Coquelin, non trova la porta per un nulla. E’ poi Neuer a sbagliare goffamente un rinvio ma Moreno da metà campo non riesce a centrare la porta sguarnita. Nagelsmann mette Sanè e Goretzka per Muller e Gnabry, i ritmi si alzano e il Bayern ora fa gioco e mette pressione alla difesa spagnola.

Al 66′ è Davies a impegnare Rulli. Si va da una parte all’altra senza rifiatare. E così è ancora Danjuma a trovarsi sui piedi la palla del 2-0 ma cincischia e il suo tiro viene murato dalla difesa. Il Bayern preme ma a 3′ dalla fine in contropiede è Pedraza a divorarsi il 2-0: volatona di Lo Celso che lo smarca solo davanti a Neuer, ma il subentrato svirgola malamente. Finisce 1-0. Altro capolavoro di Emery.

We wish to give thanks to the author of this post for this remarkable web content

Il Villarreal continua a stupire l’Europa: dopo la Juve abbatte anche il Bayern

Debatepost