Leao, Kalulu e Maignan: serata da 7. Saelemaekers rimandato

Il portoghese ritrova il gol dopo 6 turni di astinenza. Bene anche i due francesi: il difensore porta a casa un +1 per l’assist del primo gol, il portiere inanella il sesto clean sheet consecutivo

L’Inter chiama, il Milan risponde. I rossoneri – dopo due pareggi a reti inviolate – ritornano alla vittoria e si piazzano nuovamente in testa alla classifica. Sesta gara consecutiva senza subire gol per il Diavolo: la formazione di Pioli si conferma solida e risolve parzialmente il problema offensivo con i centri di Leao e Messias trascorrendo una Pasqua dall’alto verso il basso.

Finalmente Leao

—  

Ha il merito di sbloccare il match e di far vedere sprazzi del calciatore che ha fatto molto bene nella prima parte di stagione. Leao (voto 7 – 25 milioni) ritrova il gol dopo sei turni di campionato (e oltre un mese). Una rete non semplice, ma essenziale. Anche dopo il vantaggio impegna severamente Sirigu in un’altra circostanza e offre spunti interessanti. Per questo rush finale il Milan ha bisogno fortemente del suo esterno che quest’anno ha realizzato la sua miglior stagione in Italia con ben nove centri in campionato. Il portoghese fa gol anche grazie al perfetto cross di Kalulu (voto 7 – 13 milioni) che – o sulla fascia o da centrale – si conferma un calciatore di vitale importanza per il Diavolo. Il giovane francese rileva all’ultimo istante Calabria e si fa trovare pronto anche da terzino realizzando il suo secondo assist stagionale. Partito come riserva, il jolly difensivo rossonero è sempre più decisivo sfornando anche bonus interessanti come il gol-vittoria contro l’Empoli e gli assist contro Spezia e Genoa. Infine, merita una menzione particolare Mike Maignan (voto 7 – 24 milioni), giunto al sesto clean sheets consecutivo coronato da una grandissima prestazione: evita il gol della bandiera all’ultimo respiro con un intervento strepitoso e infonde una sicurezza fondamentale al reparto. Prima stagione in Italia super per il portiere francese: impatto straordinario e, per certi versi, inaspettato vista l’eredità raccolta.

Non sfrutta al meglio l’occasione di partire titolare – ed essere quindi incisivo – Saelemaekers (voto 5 – 15 milioni). Il belga difetta nei cross e nelle soluzioni finali come quando, a fine primo tempo, sparacchia in curva – di sinistro – da buona posizione. Si impegna, si sbatte ma non riesce mai a trovare quello spunto giusto per rendersi effettivamente pericoloso. La posizione di esterno destro sarà senza dubbio uno degli ‘upgrade’ da effettuare per il Milan in vista della prossima stagione dato che Pioli non è riuscito a trovare la quadra né con Saelemaekers e né con lo stesso Messias, decisivo ieri col centro del raddoppio, autori entrambi di prestazioni decisamente sotto tono nel corso delle passate gare. La risposta dei rossoneri c’è stata. Il calendario non è dei più semplici, dato che il Diavolo affronterà diverse gare complicate /su tutte gli incroci contro Lazio e Atalanta). Ma con la prestazione di ieri Pioli può sorridere dopo i due brutti passi falsi recenti partendo soprattutto dalla certezza di una difesa che – ad oggi – concede davvero poco agli avversari nonostante le assenze di non poco conto (Kjaer, Romagnoli, Florenzi e Calabria out).

We would love to give thanks to the writer of this write-up for this amazing material

Leao, Kalulu e Maignan: serata da 7. Saelemaekers rimandato

Debatepost