Scivola il Sudtirol, il Padova vince e riapre il girone A. E il Bari può già salire in B

La capolista battuta sul campo della Feralpisalò, i veneti sono ora a meno quattro con lo scontro diretto da giocare. Se battono l’Andria e il Catanzaro non vince, pugliesi promossi

La corsa alla promozione diretta nel girone A si riapre, a quattro giornate dalla fine: scivola il Südtirol, continua a vincere il Padova che si porta a quattro punti dalla vetta. La capolista cade sul campo della Feralpisalò (1-0) dell’ex tecnico Stefano Vecchi, in tribuna per squalifica: decide dopo il 90’ il rigore trasformato da Miracoli, che lo aveva conquistato subendo fallo da Zaro. La porta di Poluzzi viene così infilata dopo 508’, con l’ultima rete subita che risaliva all’unica altra sconfitta stagionale rimediata a Piacenza lo scorso 27 febbraio. All’Euganeo, il risultato finale di Salò arriva intorno alla mezz’ora del primo tempo quando il Padova aveva già azzannato il Piacenza: due gol nei primi 17’ con le conclusioni mancine di Ronaldo e Chiricò, a metà ripresa accorcia Cesarini (100 gol tra i professionisti) prima del definitivo 3-1 di Ceravolo all’undicesimo gol in campionato. Per Massimo Oddo arriva così la sesta vittoria in altrettante partite da quando è subentrato a Pavanel, mentre il Padova tocca quota 28 risultati utili consecutivi. Nelle ultime quattro giornate c’è in programma lo scontro diretto, a Bolzano il 16 aprile: il Südtirol ci arriverà passando da Lecco in casa e Fiorenzuola in trasferta, il Padova andrà a Vercelli per poi ospitare la Giana. All’ultima giornata, Triestina- Südtirol e Padova-Virtus Verona. Senza dimenticare che in questo appassionante duello totale c’è in gioco anche la Coppa Italia di Serie C: il 6 aprile al Druso la finale di ritorno, dopo lo 0-0 in Veneto all’andata.

LE ALTRE

—  

Al colpo della Feralpisalò risponde il Renate, che consolida il quarto posto: 3-1 alla Giana per tornare alla vittoria, a segno Cicconi, Marano e il capocannoniere Maistrello (su rigore, al rientro dopo due giornate di squalifica), Panatti aveva accorciato per gli ospiti con un delizioso tacco al volo da calcio d’angolo. Vince anche il Lecco: Trento battuto 2-1 con due centri da fuori area nei primi 7 minuti di Gian Marco Nesta (nipote di Alessandro, gran sinistro a giro) e di Tommaso Morosini, vantaggio poi difeso nonostante l’espulsione di Vasic sul finale del primo tempo e il gol di Bocalon. Pro Vercelli raggiunta sull’1-1 al Piola dalla Pergolettese: Scardina risponde a Panico, per la squadra dello squalificato Franco Lerda sono comunque nove i risultati utili. Dopo quattro sconfitte torna al successo la Triestina, 2-0 al Legnago con le firme di Trotta e Galazzi. Pari a Zanica tra AlbinoLeffe e Pro Sesto: padroni di casa sotto con l’autorete di Milesi, poi il pari di Martignago su un’incertezza di Del Frate. A pari punti con l’AlbinoLeffe risale la Pro Patria, vittoriosa a Seregno (2-0) con Parker e Pierozzi. Vivace il 2-2 di Mantova-Virtus Verona: ospiti avanti con Danti su rigore, ribaltano Checchi e Paudice ma il veterano Arma ristabilisce la parità. Rinviata al 6 aprile Fiorenzuola-Juventus U23 per gli impegni internazionali dei bianconeri.

B DAY

—  

Nel ricco programma domenicale (in campo i gironi B e C, lunedì il posticipo Modena-Ancona Matelica), fari puntati sul San Nicola dove il Bari potrebbe giocarsi il primo match point per la promozione aritmetica. La squadra di Mignani festeggerebbe la Serie B in caso di vittoria sulla Fidelis Andria (si gioca alle 17.30), sempre che il Catanzaro non vada oltre il pareggio nella sfida delle 14.30 sul campo della Juve Stabia. In ogni caso, l’atmosfera sarà quella delle grandissime occasioni: staccati in prevendita 19mila biglietti, si punta a superare quota 20mila per il nuovo record stagionale (a oggi, 20.400 spettatori nel derby contro il Foggia). Per l’occasione speciale, biancorossi in campo con una maglia in edizione limitata a strisce verticali: i mille pezzi messi in vendita, in una vigilia caldissima, sono andati a ruba.

We would love to give thanks to the author of this short article for this amazing content

Scivola il Sudtirol, il Padova vince e riapre il girone A. E il Bari può già salire in B

Debatepost