I 10 gadget più strani a tema videogiochi

Spesso e volentieri i videogiochi escono dallo schermo e si trasformano in meravigliosi gadget da collezionare. Altre volte, invece…

Se c’è una cosa su cui potete contare, è che le compagnie troveranno sempre un modo per capitalizzare su una proprietà di successo. Non sorprende, quindi, che il già proficuo mondo dei videogiochi abbia portato avanti un range variegato di merchandise e gadget, che spazia dai semplici capi d’abbigliamento alle statue gigantesche che potete mettere in mostra in un angolo della vostra stanza.

Videogiochi e gadget: i 10 più strani a tema gaming —

Gli appassionati di gaming sono abituati da tempo alle varie forme di oggetti e collezionabili che esprimono lo stessi e condividono la loro passione con il mondo. Ma, con migliaia di aziende che provano sempre a spremere quanti più soldi possibili dai gamer, può capitare di imbattersi in qualche passo falso. A volte, questi passi falsi sono semplicemente prodotti mediocri che non riescono ad attirare l’interesse dei giocatori. Ogni tanto, però, ce ne sono di così insoliti, inadatti, o decisamente sgradevoli da essere più scioccanti di quanto non si sarebbe mai potuto immaginare. Ecco 10 volte in cui il mondo del gaming ci ha fornito alcuni strani gadget ispirati ai videogiochi.

10. Il mini frigo Xbox —

Xbox è tra i nomi più conosciuti nel gaming, ma il brand di Microsoft ha anche avuto un po’ di scossoni negli anni. Ad ogni modo, nessuno può negare che il team abbia trovato modi per restare umile e trasformare potenzialmente pubbliche relazioni scadenti in merchandise spassosamente intelligente.

Quando il reveal di Xbox Series X ha portato a meme che prendevano di mira il fatto che la console sembrava un frigorifero, Microsoft semplicemente colse la palla al balzo creando un frigo-replica a dimensione naturale. Una volta che hanno visto che la compagnia si stava divertendo a sua volta con il meme, i gamer hanno sposato completamente la linea, quindi Microsoft ha trasformato una brutta figura in una gamma di mini frigo Xbox che sono andati esauriti nel giro di minuti. Questo è lo strano fatto bene, ma le cose peggioreranno molto d’ora in avanti. Siete stati avvisati.

9. La chiavetta USB di Star Wars: Il Potere della Forza II —

In base a chi chiedete, Star Wars: Il Potere della Forza II del 2010 è stato un ottimo seguito o uno schifo completo. Ma, mentre le opinioni sul gioco stesso sono sempre rimaste polarizzate, i pensieri su un oggetto specifico nella sua Collector’s Edition sono un po’ meno in conflitto.

gadget

In aggiunta alla solita confezione steelbook e all’artbook che tutti si aspettano, la Collector’s Edition de Il Potere della Forza II aveva una chiavetta USB Mimobot con la forma del protagonista Starkiller. Non solo è orribile, con le sue dimensioni bizzarre e la sua testa allungata, ma ha anche 2 miseri GB di spazio. Grazie tante, LucasArts.

8. La colonia di Resident Evil —

Quando vi state preparando per un appuntamento o una serata fuori, probabilmente volete avere un buon profumo. Ovviamente, in questi casi, il primo pensiero è per il franchise survival horror di Resident Evil, giusto?

gadget 8

A quanto pare, Capcom pensa di sì, dal momento che ha lanciato diverse versioni di colonia e profumi a tema con Resident Evil negli anni, a cominciare con la colonia T-Virus del 2017. La compagnia si è spinta così in là da dire che la fragranza è ispirata al virus stesso. Non vi fa voglia di provarla?

7. La Jeep Wrangler di Call of Duty —

La Jeep Wrangler limited edition di Call of Duty: Black Ops del 2011, disegnata per emulare l’aspetto delle Jeep nell’immensamente popolare sparatutto in prima persona, è facilmente il gadget più costoso a tema videogiochi in questa lista. Considerando che è un’auto, ha senso che sia così.

gadget

Se sembra ridicolo, è perché lo è. Ovviamente, con le tasche senza fondo e la passione per le esagerazione del marketing di Activision, pochi all’epoca rimasero sorpresi da questa collaborazione – ma anche meno spesero i $35.000+ richiesti per quella che era essenzialmente una Jeep nera.

6. Il reggiseno di Angry Birds —

Nessuno vi guarderà storto se siete adulti e giocate ad Angry Birds, ma la natura kid-friendly dell’amato gioco mobile non è davvero in discussione. Questo è il motivo per cui è stato un po’ sorprendente vedere un reggiseno di Angry Birds comparire su Etsy circa dieci anni fa.

gadget 6

L’utente SceeneShoes non ha più un account sul sito ma, quando c’era, questo reggiseno dipinto a mano di Angry Birds si è guadagnato rapidamente le luci della ribalta sul web nel 2011. L’originale è stato venduto rapidamente ma, dal momento che SceeneShoes ha iniziato ad accettare ordini, non sapremo mai quanti ce ne sono davvero là fuori.

5. Shampoo e bagnoschiuma Xbox —

Come stabilito in precedenza, Xbox ha avuto un mix di alti e bassi nel marketing lungo gli anni. Se il minifrigo Xbox è stato l’apice della compagnia, il completamente inaspettato e non richiesto assortimento di articoli da bagno a tema Xbox del 2019 – deodorante, bagnoschiuma e altro ancora – potrebbe davvero aver dato il peggio di Microsoft.

gadget

Non c’è molto altro da dire su questo bizzarro tentativo di esercitare un certo fascino sul pubblico Xbox, ma questo spassoso tweet del comico Stephen Colbert è di certo valso il prezzo del biglietto.

4. Red Dead Redemption 2 Candle —

Red Dead Redemption 2 è stato il lungamente atteso sequel di uno dei giochi più adorati di tutti i tempi, per cui è ragionevole che i fan fossero desiderosi di mettere le mani su qualche bel prodotto a tema. Tuttavia, è dura immaginare che qualcuno si aspettasse tra questi oggetti una… candela.

gadget 4

Questo non ha impedito a Rockstar Games di fornire a tutti una chance di pagare fin troppo per qualcosa che avesse un buon profumo. La candela a marchio Red Dead Redemption 2 è non solo un oggetto da collezione non convenzionale, ma è per qualche ragione ancora in vendita sullo store ufficiale dello studio. Per quasi $100.

3. La federa per cuscino da corpo di Garrus —

Il franchise di Mass Effect è noto per la sua narrativa ha un cast adorabile, per cui non è mai sorprendente vedere collezionabili basati su uno dei suoi tanti meravigliosi personaggi. Beh, forse non “mai” – c’è almeno un oggetto specifico là fuori che potrebbe lasciarvi sbigottiti.

gadget

Venduto ancora oggi sullo store ufficiale di BioWare, questa gigante federa per cuscino da corpo ha il personaggio Turian steso a pancia all’aria o sdraiato su un fianco, a seconda di quale lato della federa stiate guardando. Questo vi permetterà di abbracciarlo da dietro o fissarlo amorevolmente negli occhi. È un sogno-incubo diventato realtà.

2. Il peluche di Mario Raccoon —

Certo, non è remotamente inusuale vendere carini giocattoli di pezza basati sui personaggi dei videogiochi, ma è probabilmente meglio accertarsi che non somiglino ad una carcassa impagliata. Tristemente, il peluche ACME di Super Mario Bros. 3 del 1990 è considerevolmente più sfigurato che carino.

gadget 2

Chiunque abbia approvato l’uscita di questo pupazzo dovrebbe vergognarsi, e i poveri bambini che ne hanno ricevuto uno in regalo saranno probabilmente cresciuti traumatizzati dalla sua sola esistenza. Mario davvero meritava di più, che essere raffigurato come se fosse appena uscito dal ring dopo un incontro con Rocky Balboa.

1. La maschera in latex di Sonic —

Alcuni degli oggetti in questa lista sono oltremodo non convenzionali, ma nessuno è terrificante quanto questa maschera da cosplay di Sonic the Hedgehog. Se siete interessati a vestirvi come la mascotte blu amatissima da tutti per Halloween, niente evocherà lo spirito “spooky” della festività come una maschera che vi farà sembrare un serial killer deviato.

gadget

La maschera in sé dovrebbe dare già da sola i brividi, ma il prezzo è altrettanto spaventoso: $49,99. Se non vorreste far altro che terrificare qualche vostro amico o parente, potreste sempre acquistarne subito una su Amazon – mostri.

Scritto da Billy Givens per GLHF

We would like to thank the writer of this post for this outstanding material

I 10 gadget più strani a tema videogiochi

Debatepost