Extreme E, Loeb subito bene. Paura per la Zonca: incidente e frattura del piede

Primo appuntamento della seconda stagione di Extreme E che riparte dal deserto dell’Arabia Saudita. Sabato ricco di sorprese con l’ottima prova di Sebastien Loeb. Disastro per Nasser Al Attiyah, che durante le qualifiche centra  Sainz. Grande spavento per l’italiana Christine Giampaoli Zonca, che a causa di un incidente ha riportato la frattura a un piede

Elisabetta Caracciolo

Diciannove provvedimenti disciplinari dei commissari di gara. La prima gara 2022 di Extreme E a Neom, in Arabia Saudita, si prospetta già molto interessante. In questa prima giornata sono fioccate le penalità e la gara, praticamente, non è ancora partita. Come ci si poteva aspettare la giornata riservata alle qualifiche della seconda stagione della Extreme E ha regalato grandissime emozioni e anche un certo disappunto. A portare una ventata di follia e sicuramente anche di nervosismo ha contribuito Nasser Al Attiyah – uno dei principali protagonisti della Dakar – che, non essendo abituato alle regole di questa disciplina riservata alle 4×4 elettriche, oggi ne ha combinate di tutti i colori. Compreso buttare fuori dal tracciato con una sportellata Carlos Sainz esattamente come accadeva alla Dakar quando i due erano compagni di squadra e acerrimi nemici in Volkswagen. A Nasser Al Attiyah, quattro volte vincitore della Dakar e ora pilota insieme a Jutta Kleinschmidt della Abt Cupra, le regole stanno strette e ancora di più fa fatica a controllare le sue performance in un deserto e su quella sabbia che per lui rappresenta la routine quotidiana. Una porta abbattuta, un traguardo mancato con tanto di inversione a U, penalità a frotte e un ultimo posto nella qualifica numero due è quanto il campione ha portato a casa oggi. Jutta Kleinschmidt era felicissima di averlo in squadra ma, l’unica donna vincitrice della Dakar nel 2001, si sta rendendo probabilmente conto di dover contenete l’esuberanza di Al Attiyah. Ne ha pagato il prezzo più alto oggi Carlos Sainz che nella prima batteria della seconda qualifica si è visto centrare in pieno dal pilota qatariota che per rientrare dentro una delle porte del percorso – sistemate come negli slalom di sci – ha tagliato di netto la strada al madrileno e lo ha preso in pieno sul fianco sinistro. Sainz è stato costretto a fermarsi e pur ripartendo piano piano non è riuscito a finire la prova, lasciando Laia Sanz ferma nella zona cambio.

ottima prova per loeb

—  

Questo incidente ha distolto probabilmente l’attenzione dall’ottima performance dell’equipaggio della X44: Sebastien Loeb e Cristina Gutierrez chiudono la giornata in testa dopo aver vinto la Q1 e chiuso secondi la Q2 – in base ai tempi perché in realtà hanno vinto la loro batteria – precedendo in classifica il team di Andretti composto da Timmy Hansen e Catie Munnings, terzi nella prima qualifica e primi nella seconda. Catie Munnings in realtà nella seconda batteria della Q2 si era vista superare negli ultimi cinquanta metri da Johan Kristoffersson che con la sua Rxr aveva tagliato per primo il traguardo ma una penalità di 17” ha poi retrocesso l’equipaggio di patron Nico Rosberg, che a fine giornata si ritrova quinto nella classifica asssoluta e quarto nella intermedia, dietro X44, Andretti e Chip Ganassi.

Paura per la zonca

—  

Attimi di paura oggi nella prima qualifica per l’italiana Christine Giampaoli Zonca che, nella sua sessione, si è capotata proprio mentre era in testa. La pilota del team Veloce aveva effettuato lo switch scambiandosi con Lance Woolridge ed era partita velocissima ma in una curva, sulla sabbia bagnata dalla pioggia e resa più dura, ha impostato male la traiettoria e la Odyssey 21 si è sollevata capotandosi più volte e restando ferma sul tetto. Christine è stata aiutata per uscire dall’abitacolo e portata in osservazione in ospedale e per questo motivo, oltre che per l’impossibilità di utilizzare la vettura l’equipaggio non ha partecipato alla Q2. Per l’italiana una frattura a un piede che la terrà ferma domani: il suo posto verrà preso da un jolly, per questa gara, Hedda Hosas – che è stata sottoposta a una sessione di valutazione oggi per essere dichiarata idonea alla gara. La giovane ha disputato un giro del tracciato e domani potrà correre insieme a Lance Woolridge. La classifica della Q2, disputata in due batterie con cinque vetture al via vede dunque la X44 al primo posto con 9’00”630 tallonata dal team di Chip Ganassi formato da Kyle Leduc e Sara Price staccato di 19 secondi e mezzo. Terzo posto per Sainz/Sanz nonostante non abbiano finito la prova, quarto per la Abt Cupra penalizzata e quinto per la Veloce che non ha corso. Nella seconda batteria dopo la penalizzazione della Rxr la vittoria va al team di Andretti United che chiude in 9’10”693 battendo la Xite di Oli Bennett e Tamara Molinaro (che sostituisce in questa gara Klara Andersson) per 13”703. Terzo posto per la Jbxe di Jenson Button con Kevin Hansen e Molly Taylor seguiti dalla Rxr retrocessa in classifica e dalla McLaren che ha patito un problema di accensione dopo il cambio di pilota.

domani la gara

—  

La classifica intermedia, introdotta quest’anno nel regolamento, e che non avrà validità per il Campionato vede in testa X44 con 19 punti contro i 18 del team Hansen/Munnings e i 15 di LeDuc/Price. A pari merito con 14 punti il team Rxr e Xite Energy con la Acciona di Sainz/Sanz sesta a quota 11 punti. Domani le semifinali inizieranno alle 9 (le 7 di mattina in Italia), e oltre alle due sfide che delineeranno l’ordine di partenza della finale si correrà anche la Crazy Race. Le griglie di partenza saranno così costituite : X44 nella semifinale 1 insieme a Rxr e Xite Energy mentre nella seconda Semifinale si schiereranno il team Andretti con Chip Ganassi e Acciona. La Crazy Race assisterà alla battaglia fra ABT Cupra, Veloce – con Christine GZ sostituita da Hedda Hosas per questo Desert X Prix – McLaren e Jbxe. Il vincitore di quest’ultima sfida accederà alla finalissima insieme ai primi due di ogni semifinale. 



We would like to say thanks to the writer of this post for this amazing web content

Extreme E, Loeb subito bene. Paura per la Zonca: incidente e frattura del piede

Debatepost