Wrc Rally Svezia 2022: programma e favoriti, la guida

Tra neve e ghiaccio l’appuntamento in Svezia con il Mondiale Rally include 19 prove per complessivi 305 km cronometrati, su frazioni completamente nuove per il Wrc. Loeb e Ogier non partecipano alla seconda prova della stagione

Giulio Masperi

– milano

Fondi ghiacciati e strade innevate sono le scenario del Rally di Svezia, secondo round del Mondiale Wrc, in scena da giovedì 24 a domenica 27 febbraio 2022 nel nord-est del Paese Scandinavo, con parco assistenza nella città di Umea che affaccia sul Golfo di Botnia del Mar Baltico. Nel complesso sono 19 le prove speciali per complessivi 305,79 chilometri di sfida contro il cronometro. Iscritti 50 equipaggi nel complesso. Non partecipano alla trasferta svedese Sébastien Loeb (Ford Puma), vincitore del round d’esordio a Montecarlo, né Sébastien Ogier (Toyota GR Yaris). L’ultimo vincitore dell’evento svedese nel 2020 su Elfyn Evans su Toyota.

WRC RALLY SVEZIA 2022: GLI EQUIPAGGI

—  

La seconda prova della stagione World Rally Championship 2022, la prima nel segno delle vetture di classe Rally1 (con powertrain ibridi), va in scena in un inedito scenario svedese. Non iscritti i due protagonisti del primo atto a Montecarlo, Loeb e Ogier, che parteciperanno solamente ad alcune prove dell’annata. M-Sport Ford si presenta al via con quattro vetture, gli equipaggi con al voltane Craig Breen, Gus Greensmith, Adrien Fourmaux e l’italiano Lorenzo Bertelli (classe 1988, figlio di Patrizio Bertelli e Miuccia Prada), navigato da Simone Scattolin, sulla vettura numero 37. Quattro anche le vetture Toyota GR Yaris Gazoo Racing: Esapekka Lappi sulla numero 4 dà il cambio a Ogier (l’alternanza tra i due sarà elemento ricorrente in stagione), mentre sulle altre GR Yaris al via Kalle Rovanperä, Elfyn Evans e Takamoto Katsuta. Mentre Hyundai Motorsport partecipa con tre i20 N affidate allo svedese Oliver Solberg, a Thierry Neuville e a Ott Tänak. Tra i 50 iscritti figurano altri tre equipaggi italiani: Mauro Miele e Luca Beltrame sulla Skoda Fabia Evo numero 35, Enrico Oldrati-Elia De Guio sulla Fabia numero 45, e Luca Hoelbling-Federico Fiorini sulla Hyundai NG i20 numero 58, tutte di classe Rally2.

WRC RALLY SVEZIA 2022: STORIA E GOMME CHIODATE

—  

Se il Rally di Svezia rappresenta un evento storico nel calendario iridato, sin dalla prima edizione del Wrc nel 1973, il programma di gara del 2022 è completamente nuovo, considerato che su questo tracciato nella contea di Västerbotten non si era mai disputata una tappa iridata. L’albo d’oro dell’evento scandinavo vede lo svedese Stig Blomqvist classe 1946, già campione del mondo con Audi quattro nel 1984, detenere il record di vittorie con 7 successi. Nella storia dell’evento – la prima edizione assoluta in epoca pre-Mondiale risale al 1950 – solo quattro piloti non nati in Scandinavia sono stati in grado di vincere in Svezia: si tratta di Ogier, Neuville, Tänak e Evans. Gomme da neve e ruote chiodate sono necessarie in Svezia, dove le temperature possono toccare i -25° Celsius: Pirelli fornisce gli pneumatici Sottozero dotati di 384 chiodi lunghi 20 millimetri (7 millimetri fuori dal battistrada) per aumentare il grip sulle strade ghiacciate.

WRC RALLY SVEZIA 2022: LE PROVE SPECIALI

—  

Il secondo round del Mondiale Wrc 2022 si sviluppa nell’arco di quattro giornate, 19 prove speciali e 1.339,8 km (dei quali 305,79 km di frazioni cronometrate). Start giovedì 24 febbraio con la cerimonia inaugurale e lo Shakedown dalle ore 9. Venerdì 25 febbraio nel complesso 7 prove (125,67 km): due passaggi sulle frazioni “Kroksjo” (15,2 km), “Kamsjon” (27,8 km, la più lunga dell’intero programma) e “Savar” (17,24) con le auto in gara a partire dalle 8.42. A conclusione dalle 17.34 la PS7 “Umea Sprint” nei pressi del parco assistenza. Sabato 26 febbraio gli equipaggi sono protagonisti di due passaggi su tre frazioni (in totale oltre 123 km) con l’ultima prova di giornata, la PS15 “Umea” 2 (10,44 km), in notturna a partire dalle 18.38. Domenica 27 febbraio le ultime 4 frazioni (56,84 km) con i due passaggi sulla “Vindeln” (14,19 km) e i due sulla “Sarsjoliden” (13,93), quest’ultima valida come Power Stage in occasione della PS19 con start dalle 12.18.

WRC RALLY SVEZIA 2022: LE DICHIARAZIONI

—  

Per lo svedese Oliver Solberg (Hyundai) il round la prova “sarà molto emozionante. Gareggiare qui (con la classe regina, Ndr) come pilota ufficiale per me è un sogno che si avvera: neve e ghiaccio sono le mie superfici preferite, dove il tuo stile deve essere un po’ aggressivo, mettendo l’anteriore dell’auto sulle linee esatte e spingendo forte al posteriore”. Punta a fare risultato il gallese Elfyn Evans su Toyota: “Avremo molto da testare su neve e ghiaccio, ma sono nel complesso fiducioso, anche se su questo tipo di superfici è sempre complicati sapere quanto sarai veloce visto che ci sono diversi fattori che condizionano la trazione. Dai video che abbiamo visto il rally sembra molto veloce in alcune frazioni, con altre caratterizzate da passaggi molto tecnici”.

WRC RALLY SVEZIA 2022: IN TV

—  

Le prove speciali del Rally di Svezia 2022 scattano da venerdì 25 febbraio a partire dalle 8.42; la Power Stage finale, domenica 27 febbraio, ha inizio alle 12.18. Tutte le 19 PS sono trasmesse in abbonamento sulla piattaforma Wrc+. In Italia SkySport detiene i diritti per il Wrc 2022: le prove in diretta televisiva sono i due passaggi sulla “Umea” (sabato 26 febbraio, dalle 12.08 e dalle 18.38, rispettivamente PS11 e PS15), e “Sarsjoliden” 1 (domenica 27 febbraio, PS17, dalle 8.08).

WRC 2022: LE CLASSIFICHE

—  

Dopo il Rally di Montecarlo, atto inaugurale della stagione 2022, conduce la classifica piloti il francese Loeb, mentre la graduatoria costruttori vede al comando M-Sport Ford. Intanto il calendario iridato è stato completato con l’ufficializzazione che il round numero 9, dal 18 al 21 agosto, si terrà in Belgio con il Rally Ypres (nelle Fiandre), come nel 2021. Nell’ordine le classifiche Piloti e Costruttori: 

  1. S. Loeb (M-Sport Ford Puma) 27 punti
  2. S. Ogier (Toyota GR Yaris Gazoo Racing) 19 punti
  3. K. Rovanperä (Toyota GR Yaris Gazoo Racing) 17 punti
  4. C. Breen (M-Sport Ford Puma) a 15 punti
  5. T. Neuville (Hyundai i20) 11 punti
  6. G. Greensmith (M-Sport Ford Puma) 10 punti
  1. M-Sport Ford 42 punti
  2. Toyota Gazoo Racing 39 punti
  3. Hyundai Shell Mobis 13 punti



We wish to thank the author of this post for this awesome content

Wrc Rally Svezia 2022: programma e favoriti, la guida

Debatepost