Festa Bucks con Holiday, Phoenix non si ferma più

I campioni in carica rimontano e superano Miami in volata. I Suns travolgono Portland, passo verso il Play-In per New Orleans

Riccardo Pratesi
@rprat75

Holiday griffa la vittoria in volata e in rimonta dei campioni in carica, i Bucks, su Miami. Phoenix continua a vincere, anche senza i suoi All Star, Denver inciampa in casa, New Orleans s’avvicina al Play-In. Ecco il dettaglio di 4 partite della notte Nba.

Milwaukee Bucks-Miami Heat 120-119

—  

Clamorosa rimonta dei Bucks (38-25) che piegano Miami recuperando da -14 negli ultimi 6’, chiudendo la partita con un parziale favorevole di 21-6. Decide il canestro di Holiday in penetrazione appoggiandosi al tabellone, con 1.9” da giocare. La tripla della possibile replica di Herro da metà campo allo scadere non arriva neanche al ferro: gli Heat (41-22), che avevano esaurito i time out, vedono così interrompersi la serie di 4 vittorie consecutive. Alla squadra di Coach Spoelstra, che vanta il miglior record a Est, non basta il 21/44 da 3, e nemmeno i 30 punti di Herro, probabile sesto uomo dell’anno, perché Butler tira 2/14 e chiude con appena 6 punti, e l’assenza di Lowry si rivela determinante. Per i campioni in carica vittoria cruciale, grazie al solito Antetokounmpo da 28 punti e 17 rimbalzi: per Coach Bud si tratta della 200ª alla guida dei Bucks.

Milwaukee:G. Antetokounmpo 28 (8/16, 1/4, 9/11 t.l.), Middleton 26, Holiday 25. Rimbalzi: G. Antetokounmpo 17. Assist: Holiday 11.

Miami:Herro 30 (5/11, 6/10, 2/2 t.l.), Vincent 21, Adebayo 18. Rimbalzi: Adebayo 12. Assist: Vincent 6.

Phoenix Suns-Portland Trail Blazers 120-90

—  

Facile successo dei Suns che consolidano il miglior record della lega: 50 vittorie e appena 12 sconfitte. S’impongono passeggiando pur senza Booker, entrato nel protocollo Covid, la cui assenza si aggiunge a quella di Paul. Ma contro i Blazers (25-37) che aspettano solo che questa stagione sciagurata si chiuda prima possibile, bastano e avanzano Shamet e Payne come coppia di guardia titolari.

Phoenix:Johnson 20 (2/3, 4/5, 4/4 t.l.), Ayton 18, Crowder/Bridges 15. Rimbalzi: McGee 9. Assist: Payne 8.

Portland:Williams 14 (4/7, 1/1, 3/3 t.l.), Eubanks/Watford 13. Rimbalzi: Eubanks 8. Assist: Simons/Watford 6.

Denver Nuggets-Oklahoma City 107-119

—  

Clamorosa sconfitta dei Nuggets (36-26), che erano favoriti di 14 punti e reduci da 6 successi consecutivi. Eppure scivolano in casa contro i Thunder (20-42) concedendo 119 punti e il 50.6% al tiro dal campo. Un peccato di superficialità, ma anche la conferma che Jokic, in assenza dei lungodegenti Murray e Porter, attesi al rientro entro fine stagione, è troppo solo in attacco. Ai 22 punti del Joker non fa da sponda nessuno degli altri titolari: tutti sotto la doppia cifra di realizzazione, con Barton che chiude addirittura 1/10. OKC, che era senza Dort, capitalizza il 16/29 da 3, con Gilgeous-Alexander che realizza 29 punti e il tiro che chiude la gara con 1’27” sul cronometro.

Denver: Jokic 22 (10/13, 0/4, 2/2 t.l.), Hyland 19, Forbes 18. Rimbalzi: Jokic 16. Assist: Barton 5.

Oklahoma City:Gilgeous-Alexander 29 (7/18, 3/5, 6/8 t.l.), Roby 26, Mann 13. Rimbalzi: Pokusevski 11. Assist: Gilgeous-Alexander/Roby 5.

New Orleans Pelicans-Sacramento Kings 125-95

—  

I Pelicans (26-36) consolidano il decimo posto a Ovest, l’ultimo buono per il Play-In, battendo una concorrente diretta. Ingram e McCollum, il cui arrivo via trade ha dato nuova linfa a New Orleans, stendono i Kings (23-41) cui non basta la solita prestazione a tutto tondo di Sabonis. Perché i californiani si scordano di difendere, una volta di più. Per i Pels è la terza vittoria di fila, Ingram brilla contro Gentry, il suo ex allenatore.

New Orleans: Ingram 33 (13/16, 2/3, 1/2 t.l.), McCollum/ Valanciunas/ Marshall 17. Rimbalzi: Valanciunas 14. Assist: McCollum 9.

Sacramento: Fox 25 (8/12, 1/6, 6/9 t.l.), Barnes 19. Sabonis 15. Rimbalzi: Sabonis 14. Assist: Sabonis 7.

We would like to say thanks to the author of this article for this awesome content

Festa Bucks con Holiday, Phoenix non si ferma più

Debatepost