LeBron, il 2021-22 finisce in anticipo: ecco cosa lo aspetta ora

James fermato dalla distorsione alla caviglia sinistra: salta le ultime due gare ed è fuori dalla corsa allo scoring title. Ecco come è andata la sua 19ª stagione

È finita. Senza playoff, per la seconda volta in quattro anni ai Lakers. LeBron James chiude in anticipo il 2021-22: non giocherà le ultime due partite dei gialloviola, ormai eliminati persino dal Play-In per il più grande fallimento nella storia della franchigia. Lo ferma l’infortunio alla caviglia sinistra che gli ha permesso di giocare solo due volte dal 21 marzo ad oggi.

L’annuncio

—  

“La caviglia sinistra di LeBron è stata recentemente rivalutata – hanno annunciato i Lakers -: è stato deciso che per colpa della distorsione che ha subito il 27 marzo, salterà il resto della stagione 2021-22 per permettere la guarigione e il completo recupero”. James per l’infortunio aveva saltato le ultime 3 partite, compresa la sconfitta contro Phoenix che ha sancito il clamoroso fallimento di Los Angeles.

niente scoring title

—  

L’infortunio toglie LeBron dalla corsa al titolo di miglior realizzatore, visto che non arriverà al numero minimo di 58 partite giocare necessarie per essere considerati per questo tipo di classifiche. James si è fermato a 56, avendo saltato 10 delle prime 16 partite per infortuni vari, altre 5 tra fine gennaio e inizio marzo e poi 6 delle ultime 8. I suoi 30,3 punti di media sono però il secondo dato migliore della sua carriera: aveva segnato di più solo nel 2005-06, quando chiuse a 31,4 a partita. Per vincere il suo unico scoring title nel 2007-08 erano “bastati” 30 punti esatti di media.

fallimento

—  

Nonostante i grandi numeri individuali in una stagione in cui è diventato il secondo miglior realizzatore della storia Nba (solo Kareem Abdul-Jabbar, sorpassabile nella prossima stagione, ha segnato più dei 37.062 punti con cui James chiude il 2021-22) e il fatto che nessuno è mai stato centrale per il destino dalla sua franchigia nella 19ª stagione Nba, il 2021-22 di LeBron va in archivio come un fallimento. Perché i Lakers, costruiti per vincere, hanno mancato persino l’ingresso al Play-In e, complici gli infortuni, non sono mai riusciti ad assomigliare a quella squadra da titolo che in estate erano stati costruiti per essere. James ha anche incrinato il suo rapporto col popolo Lakers, che non gli ha perdonato l’insistenza con cui ha chiesto e ottenuto la trade per Russell Westbrook che in agosto ha rivoluzionato il roster. “Potevamo prendere DeMar DeRozan come free agent e scambiare Kyle Kuzma con Buddy Hield. Invece LeBron ha preteso Westbrook e la dirigenza lo ha accontentato” ha rivelato recentemente Magic Johnson.

futuro

—  

LeBron ha un altro anno di contratto coi Lakers, a 44,5 milioni. Nonostante i tanti rumors, è improbabile che James decida di cambiare aria, almeno per ora. Anche se fare mercato sarà complicato, i Lakers sono intenzionati a sistemare la squadra attorno a LeBron e Anthony Davis (con Russell Westbrook sacrificato, a patto che qualche squadra si accolli i 47 milioni della player option che verosimilmente eserciterà), a tornare in lotta per il titolo. Discorso diverso per la stagione successiva, quando James sarà ancora free agent: ha più volte dichiarato di voler chiudere la carriera dopo aver giocato col figlio Bronny, che sta completando il terzo anno di liceo e che ha chance di entrare in Nba nel 2024-25, quindi per LeBron la flessibilità di muoversi sarà fondamentale. Intanto ha già un’idea in testa: il riscatto. Perché questa stagione, nonostante i numeri, è stata un fiasco anche per lui.

We want to give thanks to the author of this write-up for this remarkable material

LeBron, il 2021-22 finisce in anticipo: ecco cosa lo aspetta ora

Debatepost