Nuova medaglia italiana sul ghiacchio a Pechino

L’Italia conquista il bronzo nella finale staffetta maschile nel programma dei 5000m di short track. Sulla pista dello Stadio Indoor di Pechino, il quartetto composto da Pietro Sighel, Yuri Confortola, Tommaso Dotti e Andrea Cassinelli ha chiuso 3° al fotofinish con la Russia, battuta per soli 9 millesimi. E’ la 100^ medaglia da Presidente del Coni per Giovanni Malagò

PECHINO 2022, NEWS E RISULTATI LIVE – CALENDARIO – RISULTATI – MEDAGLIERE

Ancora gioie dal ghiaccio per l’Italia ai Giochi di Pechino. L’Italia conquista il bronzo nella staffetta maschile sui 5000m di short track. Il Canada vince la finale davanti alla Corea del Sud, ma la grande emozione si consume nel finale per capire che sale sul gradino più basso del podio. Una gara risolta al fotofinish per decidere il terzo posto sul podio: per nove millesimi di vantaggio sul ROC, l’Italia è di bronzo. È dunque medaglia per Pietro Sighel, Yuri Confortola, Tommaso Dotti, Andrea Cassinelli

Confortola: “Premiato il lavoro di tanti anni”

“E’ arrivata la medaglia, è il lavoro di tanti anni, cominciato anni fa. Ho fatto tanti Giochi raccogliendo solo piazzamenti. C’è voluta anche un po’ di fortuna, ma ha premiato il lavoro di tante persone. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito, per arrivare a un risultato così in staffetta servono tante persone”

Malagò: “Una medaglia da batticuore”

Una medaglia da batticuore, esaltante e palpitante. Quando si vince con una staffetta è sempre un orgoglio per il Paese perché è una dimostrazione di forza del movimento. Stasera mi sono davvero emozionato perché il fotofinish ti lascia sempre con una suspence ulteriore rispetto ai fremiti della gara stessa. Complimenti ai ragazzi: ci hanno creduto come ci ho creduto io sin dall’inizio di questi Giochi. E poi, visto che è la mia centesima medaglia olimpica, è un bronzo che mi dà ancora più soddisfazione”.

Centesima medaglia da Presidente del Coni per Malagò

Centesima medaglia olimpica per il Presidente del CONI, Giovanni Malagò. Il bronzo vinto oggi dalla staffetta azzurra di short track sui 5.000 metri non solo trasforma la spedizione di Pechino 2022 nella seconda edizione azzurra più medagliata di sempre (dopo Lillehammer 1994 con 20 podi e a pari merito con Albertville 1992), ma regala al “numero uno” dello sport italiano la gioia di raggiungere un prestigioso traguardo a cifra tonda. Infatti da quando Malagò è presidente del CONI, l’Italia ha conquistato 8 medaglie a Sochi 2014 (6 argenti e 2 bronzi), 28 a Rio 2016 (8 ori, 12 argenti e 8 bronzi), 10 a PyeongChang 2018 (3 ori, 5 argenti e 2 bronzi), 40 a Tokyo 2020 (10 ori, 10 argenti e 20 bronzi) e con quella di oggi 14 a Pechino 2022 (2 ori, 6 argenti e 6 bronzi). Complessivamente quindi l’Italia di Malagò ha conquistato 23 ori, 39 argenti e 38 bronzi

We want to thank the author of this article for this remarkable material

Nuova medaglia italiana sul ghiacchio a Pechino

Debatepost