Subito Danjuma, poi il Villarreal spreca di tutto: “solo” 1-0 al Bayern, poteva essere una goleada – TUTTOmercatoWEB.com

Villarreal batte Bayern Monaco 1-0: decide il gol di Danjuma a inizio gara. Ritorno il 12 aprile in Baviera.

Più che limitarsi a batterlo, Davide sovrasta Golia. L’unica nota stonata nella serata magica del Villarreal è che col Bayern Monaco poteva tranquillamente finire cinque a zero. Invece, gli spagnoli di Unai Emery devono “accontentarsi” di battere 1-0 i giganti venuti dalla Germania e tornati a casa con le pive nel sacco: buona la prima, a proposito, per il tecnico basco, che in Europa League la fa da padrone ma in Champions era alla prima panchina nei quarti di finale. Dovrà giocarsi il passaggio del turno al ritorno, all’Allianz Arena, e ancora una volta: da quel punto di vista i rammarichi non sono pochi. Trovata subito la rete con Arnaut Danjuma, nome e volto già amaramente conosciuti dai tifosi della Juventus, i gialli segnano il 2-0 a fine primo tempo – annullato per fuorigioco e nella ripresa hanno almeno cinque occasioni da gol nitide, due a testa fra Moreno e Pedraza. Da menzionare la gentile partecipazione di Manuel Neuer, irriconoscibile come tutto il Bayern: c’è lavoro da fare, in vista del ritorno, in programma il 12 aprile, per Julian Nagelsmann. Scuro in volto dall’inizio alla fine: oggi non ha funzionato nulla, e subissare di gol il sottomarino giallo è missione improba, Allegri ne sa qualcosa. Di buono c’è, per il giovane tecnico tedesco, che ne basterà solo uno per ripartire ad armi pari.

Le scelte iniziali: Davies, 110 giorni dopo. La notizia, alla lettura delle formazioni ufficiali, è la presenza del canadese, fermo da tre mesi fra Covid e la leggera miocardite scoperta in seguito. Emery sceglie un 4-4-2 molto particolare, con Coquelin e Lo Celso esterni di centrocampo. Nagelsmann preferisce Musiala a Goretzka a centrocampo, con Gnabry e non Sané sulla trequarti.

Il giustiziere bianconero colpisce ancora. La gara parte a mille: i ritmi sono alti sin dai primissimi minuti, dettati sul Bayern che sulla carta dovrebbe fare la partita. La rete che sblocca la serata è però di quelle che fanno felici solo i tifosi di casa: ripartenza affidata a Moreno e Lo Celso, tiro di Parejo, deviazione a due passi da Neuer che non può nulla. 1-0. Incassato lo svantaggio, gli ospiti non riescono a rialzare la testa: Emery, in sostanza, la incarta a Nagelsmann, scuro in volto perché il suo Bayern arriva al massimo ai 20-25 metri, ma oltre non riesce proprio. Nelle fila dei tedeschi peccano tanti protagonisti, a partire da un Lewandowski impalpabile, pure perché mai raggiunto da inviti invoglianti. Nel finale di frazione, un brivido lungo le schiene tedesche: Coquelin s’inventa un cross sbilenco che Neuer legge come se fosse l’ultimo capitato lì per caso. Palla in rete, ma il gol non è valido: il francese era infatti in fuorigioco sul filtrante. Buon per il Bayern, che va sotto di un solo gol negli spogliatoi.

Il Villarreal aveva fame. Il primo segnale di vita dalla Baviera arriva al 50′: Gnabry raccoglie il suggerimento di Davies ma la conclusione non è precisa. Passata la paura, il Villarreal si rimette in marcia e dimostra un insospettabile appetito: gli spagnoli si divorano almeno quattro occasioni da gol nitide. Moreno centra il palo e venti minuti dopo sceglie il tiro a giro da centrocampo su un pallone regalato da Neuer: fuori. Nel mezzo, Danjuma si dimentica di tirare e anche il subentrato Pedraza va vicino al bis. Nagelsmann tenta la svolta con i cambi, butta dentro Sané e alza Musiala che almeno regala uno strappo: la macchina gialla di Emery riprende subito le misure e concede chance solo con il contagocce agli avanti avversari. Nel finale, altra chance sui piedi di Pedraza, in una partita matta: non prende neanche la porta.

VILLARREAL-BAYERN MONACO 1-0
(8′ Danjuma)

We wish to say thanks to the author of this post for this incredible content

Subito Danjuma, poi il Villarreal spreca di tutto: “solo” 1-0 al Bayern, poteva essere una goleada – TUTTOmercatoWEB.com

Debatepost