Davis, Volandri: “Questa Italia è giovane e forte. Daremo un segnale contro la guerra”

L’Italia si prepara alla sfida del weekend contro la Slovacchia. Il capitano Flippo Volandri fa il punto sulla trasferta che vale la qualificazione alle Finals

Nuovo anno, nuova Davis, stessa nuova nazionale. Dopo l’esperienza di Torino, Filippo Volandri riparte dalle qualificazioni di Coppa Davis, in scena venerdì 4 e sabato 5 marzo a Bratislava, dove il team Italia sarà opposto alla Slovacchia. “Abbiamo riflettuto molto negli ultimi mesi su quello che posso modificare, migliorare o aggiungere”, ha dichiarato il capitano azzurro che con un gruppo giovanissimo ma già vincente a disposizione mette a fuoco l’obiettivo Finals. “Arrivare ai quarti a novembre è stato sicuramente un ottimo risultato considerato il fatto che non c’era Matteo Berrettini per infortunio. Tutti avremmo voluto giocare la semifinale ma come primo anno l’obiettivo principale era dare un senso di appartenenza e di gruppo. Credo che questo si sia visto”.

Nuove leve

—  

Saranno Jannik Sinner, Lorenzo Sonego, Lorenzo Musetti, Simone Bolelli e Stefano Travaglia a scendere in campo con la maglia dell’Italia, che in quest’occasione dovrà fare nuovamente a meno di Berrettini, e anche dell’altra colonna portante Fabio Fognini. “Parliamo di una squadra giovane, composta da elementi nuovi e abbiamo bisogno di tempo – riflette Volandri -. Matteo viene da un infortunio all’addome ma non sembra essere grave. Anche Fabio non potrà esserci a causa dello stiramento al polpaccio. Per il resto, i ragazzi sono tutti in crescita e siamo molto motivati. Sonego è da Top 20, Musetti sta crescendo e abbiamo visto Jannik giocare la scorsa settimana, con tutte le novità del caso (si riferisce al rinnovato team dell’altoatesino, ndr). Sentir parlare dei successi dei nostri giocatori è la prova che siamo diventati un movimento importante. Gestire una squadra importante, forte, mi rende molto fiducioso”.

Gli allenamenti

—  

Con Jannik Sinner in arrivo a Bratislava nella giornata odierna, dopo essersi concesso una breve sosta sulla neve a Plan de Corones insieme all’idolo Lindsey Vonn, il team sarà al completo e pronto a competere. “I ragazzi si stanno allenando in un clima di grande serenità e con la giusta intensità e concentrazione. La superficie del campo è in linea con quelle utilizzate nel tour ATP: né troppo veloce, né troppo lenta. Ci stiamo adattando senza problemi particolari e saremo pronti per venerdì”. Al gruppo si è aggregato anche il giovane talento Flavio Cobolli, in qualità di sparring partner. Un’esperienza preziosa per il romano classe 2002 che lo scorso anno ha guadagnato più di 600 posizioni in classifica, e un segnale importante per il movimento italiano, costantemente in crescita.

Messaggio di pace

—  

Un pensiero va anche al conflitto tra Ucraina e Russia, quest’ultima sospesa dalla competizione a squadre dell’ITF insieme alla Bielorussia, nella scorsa giornata. “Viene difficile parlare di tennis e giocare – dice il capitano azzurro -. Ma è il nostro lavoro e dobbiamo farlo. Anche noi però daremo un segnale forte contro la guerra. Magari sarà solo una goccia nell’oceano ma ognuno di noi deve fare la propria parte”.

Come seguire

—  

Tutti i match di Coppa Davis saranno trasmessi in esclusiva dal canale della Federazione Italiana Tennis, Supertennis TV, canale 64 del digitale terrestre e 212 della piattaforma satellitare Sky. Per lo streaming la diretta sarà disponibile sul sito ufficiale di SuperTennis (supertennis.tv) o attraverso la piattaforma digitale SuperTenniX (sia da PC che da smartphone).

We would like to give thanks to the author of this write-up for this incredible web content

Davis, Volandri: “Questa Italia è giovane e forte. Daremo un segnale contro la guerra”

Debatepost