Medvedev e Tsitsipas, esordi vincenti. Oggi Sinner e Fognini a caccia degli ottavi

Il russo piega Murray in due set, il n. 3 del mondo fatica con Wolff. Oggi sfide con Carreno Busta e Kyrgios per gli azzurri

Buona la prima per la testa di serie più alta del Miami Open, Daniil Medvedev, che elimina l’ex n. 1 al mondo Andy Murray. Il russo, impegnato all’esordio sull’Hard Rock Stadium, ha impiegato un’ora e 29 minuti per sbarazzarsi del britannico, battuto 6-4 6-2, e accedere al terzo turno. “Penso che sia stata una grande partita”, le parole del n. 2 Atp nel post-gara. “Non è mai facile il primo match, anche se ti alleni sugli stessi campi per uno o due mesi”. Riguardo il tennis espresso in giornata: “Sono felice di non aver concesso neanche un break-point. Ho provato a cogliere ogni opportunità che si è presentata. Sento di avere ancora margini di miglioramento”. Al prossimo turno ad attendere Medvedev ci sarà lo spagnolo Pedro Martinez che nei primi due match ha eliminato in sequenza Struff e Garin.

Tsitsipas lotta

—  

Cala la notte a Miami e Stefanos Tsitsipas si ritrova ad affrontare una versione completamente diversa del J.J. Wolff a cui ha lasciato soltanto un game appena un mese fa ad Acapulco. “Aspettatevi sempre che giochi il match della vita. Non ha nulla da perdere in queste situazioni”, le parole del giovane ma saggio greco che ha subito la reazione dello statunitense nel secondo set. “So perfettamente come gestire queste situazioni, parlando per esperienza. Lasciarmi andare e rilassarmi un po’ mi ha aiutato ad ottenere la vittoria”. Stoico nell’atteggiamento Tsitsipas che con un 6-4, 6-7 (5), 6-1 approda a quello che si preannuncia come un altro duro scontro con l’australiano Alex De Minaur.

Altri risultati

—  

Nessun problema per il Top 10 Hubert Hurkacz, che ha sconfitto nel minimo dei parziali il francese Arthur Rinderknech per 7-6 (5) 6-2. Adesso per il polacco ci sarà la testa di serie n.29 Aslan Karatsev, sbarazzatosi di Humbert per 7-5 6-2. Supera il test dell’esordio, che poteva essere insidioso, anche Carlo Alcaraz vincitore del match contro l’ungherese Marton Fucsovics. Il Next Gen spagnolo si è imposto in due rapidi set sul proprio avversario con uno score di 6-3 6-2 e al prossimo round troverà il croato Marin Cilic, che ha lasciato soltanto tre game a Popyrin (6-0 6-3). Non superano il turno i due giovani canadesi Felix Ausger Aliassime (n. 9 Atp) e Denis Shapovalov (n. 14 Atp), eliminati da Kecmanovic per 6-4 6-2 ed Harris per 6-3 6-4.

Italiani in campo

—  

Oggi toccherà di nuovo a Jannik Sinner e Fabio Fognini scendere in campo per conquistare un posto negli ottavi di finale. L’altoatesino, che difende la finale raggiunta lo scorso anno, sarà impegnato nella sfida con lo spagnolo n.19 del ranking mondiale Pablo Carreno Busta, sul campo Butch Buchholz (ore 21 circa inizio previsto). Fra i due c’è un solo precedente che ha visto trionfare lo spagnolo in tre set nei quarti di finale del torneo di Rotterdam nel 2020. Per il ligure ci sarà invece l’esuberante Nick Kyrgios in una sfida da blockbuster, che andrà in scena con tutta probabilità non prima delle 19 italiane. Soltanto un precedente fra i due giocatori, disputato nel 2018 proprio all’Atp di Miami, con Kyrgios che si è imposto sull’azzurro in due set. L’Atp Masters 1000 di Miami è un’esclusiva di Sky Sport e sarà trasmesso in diretta a partire dalle 16 italiane sui canali Sky Sport Tennis, Sky Sport Uno e Sky Sport Action.

We wish to say thanks to the writer of this article for this amazing content

Medvedev e Tsitsipas, esordi vincenti. Oggi Sinner e Fognini a caccia degli ottavi

Debatepost