Tottenham-Everton HIGHLIGHTS

E’ stata una gara senza storia quella che ha messo di fronte Tottenham e Everton. Il tasso tecnico differente si è visto eccome e alla fine il passivo, per la squadra di Lampard è stato pesante. L’Everton ha provato a resistere ma oggi il reparto d’ attacco di H. Lloris e compagni è stato micidiale, non lasciando scampo alla formazione avversaria. Partita indirizzata già al 14′ quando uno sfortunato tocco di Keane finiva nella porta sbagliata. E’ così iniziato il monologo del Tottenham che ha
trovato modo di arrotondare ulteriormente il risultato. Tra i migliori in campo nel 5-0 finale ci sono stati Harry Kane che ha realizzato una doppietta e Sergio Reguilón.

Il Tottenham ha chiuso il primo tempo in vantaggio 3-0 grazie alle reti di Keane al 14°, Son Heung-Min al 17° e Kane al 37°. Nella ripresa il Tottenham ha dilagato sulle ali dell’entusiasmo, affossando l’Everton con altre 2 reti : Reguilón (46°), Kane (55°).

Partita sostanzialmente senza storia quella di oggi, con Hugo Lloris che non ha effettuato nemmeno un intervento di rilievo in tutta la partita. Un grazie da parte sua va quindi anche a una difesa che oggi si è dimostrata all’altezza della situazione.

A conferma del risultato finale, il Tottenham ha avuto il controllo del match: ha avuto un maggior possesso palla (55%), ha effettuato più tiri (14-6), e ha battuto più calci d’angolo (5-2).

I padroni di casa hanno completato con successo più passaggi dell’avversario (575-452): si sono distinti Eric Dier (79), Pierre-Emile Højbjerg (78) e Rodrigo Bentancur (77). Per gli ospiti, Allan è stato il giocatore più preciso con 70 passaggi riusciti.

Harry Kane è stato il giocatore che con più conclusioni tentate per il Tottenham: 4 volte di cui 2 nello specchio della porta. Per l’Everton è stato Dominic Calvert-Lewin a provarci con maggiore insistenza andando al tiro per 3 volte.
Nel Tottenham, il centrocampista Doherty è stato il migliore dei suoi per contrasti vinti (9) perdendone soltanto due, e ha contribuito al predominio della sua squadra nel dato percentuale complessivo (100%). Il centrocampista Anthony Gordon è stato invece il più efficace nelle fila dell’Everton con 11 contrasti vinti (21 effettuati in totale).

La vittoria del Tottenham ha come ovvia conseguenza quella di mettere in cascina tre punti facendo salire la squadra di Conte a quota 45 punti in classifica. La battuta d’arresto dell’Everton lascia invece S. Coleman e compagni a 22 punti

A livello di statistiche individuali invece Kane, finito nel tabellino dei marcatori del match, sale nella classifica marcatori a quota 10 gol. In rete anche Reguilón che aumenta il proprio bottino di reti stagionale assestandosi a quota 2 centri nella competizione.

Tottenham: H. Lloris (Cap.), B. Davies, E. Dier, C. Romero, R. Bentancur, M. Doherty, P. Højbjerg, R. Sessegnon, H. Son, H. Kane, D. Kulusevski. All: Antonio Conte
A disposizione: E. Leite de Souza Junior, H. White, L. Rodrigues Moura da Silva, S. Bergwijn, D. Sánchez, J. Rodon, P. Gollini, H. Winks, S. Reguilón.
Cambi: Reguilón <-> Sessegnon (45′), Sánchez <-> Romero (52′), Bergwijn <-> Son (67′)

Everton: J. Pickford, M. Holgate, M. Keane, S. Coleman (Cap.), D. van de Beek, A. Doucouré, A. Marques Loureiro, J. Kenny, A. Gordon, D. Calvert-Lewin, R. de Andrade. All: Frank Lampard
A disposizione: A. El Ghazi, A. Begovic, S. Rondón, D. Alli, V. Mykolenko, A. Iwobi, A. Townsend, A. Tavares Gomes, J. Branthwaite.
Cambi: Branthwaite <-> Keane (45′), Mykolenko <-> van de Beek (59′), Alli <-> Calvert-Lewin (69′)

Reti: 14′ Aut. Keane, 17′ Son Heung-Min, 37′ Kane, 46′ Reguilón, 55′ Kane.
Ammonizioni: H. Son, C. Romero

Stadio: Tottenham Hotspur Stadium
Arbitro: Stuart Attwell

Contenuto creato con software di intelligenza artificiale

We wish to say thanks to the author of this short article for this remarkable web content

Tottenham-Everton HIGHLIGHTS

Debatepost