Tutte le probabili formazioni in DIRETTA

Tutte le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Nell’Inter c’è fuori Lautaro, Correa è in vantaggio su Sanchez. Sospiro di sollievo per il Napoli: Osimhen non preoccupa. Allegri è senza Morata, Locatelli e De Sciglio, Mou deve sostituire Pellegrini e Mancini. Nel Milan possibili cambi sulla trequarti. Sarri recupera Luis Alberto

PROBABILI FORMAZIONI 32^ GIORNATA  –  VIDEO. I CONSIGLI DI FANTASHOW

Classifica corta, anzi, sulla carta cortissima. Napoli e Inter hanno recuperato punti sul Milan che resta al comando ma con qualche certezza in meno. Le prime tre della classe sono attese tutte da sfide molto insidiose. Attenzione anche alla zona retrocessione: gli equilibri potrebbero essere stravolti in questo lungo weekend

Dopo le Coppe ci rituffiamo nella Serie A e siamo pronti a chiamare in causa la squadra che non dorme mai: quella degli inviati di Sky Sport. C’è chi pensa di cambiare, chi è costretto a farlo e chi monitora giocatori fino all’ultimo per capire se utilizzarli subito o a gara in corso. Questo e altro è già sulle nostre chat e allora siamo pronti. Che il giro dai ritiri abbia inizio

EMPOLI-SPEZIA, sabato ore 15

Empoli, torna Asllani. Cambi in difesa

Scontro diretto che può dire quasi tutto sulla tranquillità di una delle due squadre. Empoli che dopo aver fatto parzialmente riposare qualche elemento contro la Fiorentina, dovrebbe tornare con Asllani in mediana e Bajrami sulla trequarti. Dietro ci sono Luperto squalificato e Tonelli che ha finito anzitempo la stagione. Andreazzoli punterà su Ismajli e uno tra Romagnoli e Viti. A sinistra torna titolare Parisi

Spezia, quasi tutto già deciso per Motta

Il gol in pieno recupero di settimana scorsa ha avuto un peso specifico non indifferente su classifica ma anche su scelte di formazione in vista della trasferta in toscana. Ferrer spera in una promozione nell’XI titolare che però pare a oggi davvero complicata per lui. Centrocampo con Maggiore e Kiwior che non sono in discussione. Bastoni resta in vantaggio su Sala. Davanti ancora qualche riflessione. Verde pare destinato a tornare dal primo minuto. Stessa situazione per Manaj ma Kovalenko e Agudelo non sono tagliati fuori

INTER-VERONA, sabato ore 18

Inter, Dimarco per Bastoni. Chance per Correa

vedi anche



Inter, Correa e Dzeko in attacco: l’11 anti Verona

Qualche novità di formazione per Simone Inzaghi. Partiamo dal recupero di de Vrij che dovrebbe tornare a guidare la difesa nerazzurra, nella quale Dimarco dovrebbe far rifiatare Bastoni che è diffidato. Sulle corsie esterne può scoccare l’ora di uno tra Darmian e Gosens anche se al momento Dumfries e Perisic restano favoriti. Restano inalterati rispetto alla Juve gli interni di centrocampo. Attacco orfano dello squalificato Lautaro Martinez. Con Dzeko dovrebbe toccare a Joaquin Correa ma non è detto che sabato l’attacco, possa essere tutto nuovo rispetto a quello visto al fischio d’inizio del derby d’Italia

Verona, Barak pronto per tornare sulla trequarti

L’influenza intestinale lo ha debilitato ma per la sfida di San Siro, Barak torna a disposizione di mister Tudor. Ancora fuori causa invece Coppola e Lasagna. In forse Miguel Veloso: il centrocampista non è ancora completamente recuperato e al massimo sarò convocato per un posto in panchina. In mediana quindi si va verso la conferma di Ilic e Tameze. Sulla trequarti resta ovviamente Caprari con Bessa quale scelta possibile a gara in corso

CAGLIARI-JUVENTUS, sabato ore 20:45

Cagliari, Goldaniga ko

vedi anche



Juve, a Cagliari 3-5-2 con Dybala-Vlahovic dal 1′

Mazzarri ha un buco da riempire a centrocampo data la squalifica di Grassi. C’è di buono il contemporaneo rientro di Marin e Pavoletti che si sono negativizzati e che sono già tornati in gruppo da qualche giorno. Ovviamente il tempismo è un aspetto importante: avere più sessioni di allenamento nelle gambe permette sia al tecnico che ai due giocatori valutazioni più idonee in vista di un’eventuale titolarità contro la Juventus. In difesa Goldaniga è out: distorsione alla caviglia sinistra. Ancora acciaccato Ceppitelli, in campo quindi Altare, Lovato e Carboni. Baselli torna a disposizione. Con Marin e Dalbert pronto Deiola (favorito su Rog). A sinistra quindi toccherebbe a Lykogiannis. Davanti si va verso il tandem Joao Pedro-Pavoletti

Juventus, tre nuovi indisponibili per Allegri

Due squalificati e un infortunato in più: questa la situazione in casa Juventus rispetto a settimana scorsa. A Cagliari infatti mancheranno gli squalificati De Sciglio e Morata. A loro si aggiunge Locatelli: gli esami hanno evidenziato una lesione del legamento mediale collaterale del ginocchio destro con l’azzurro che ne avrà per almeno un mese. Pellegrini rientra dalla squalifica e si candida per un posto a sinistra in un 3-5-2 che vedrebbe De Ligt davanti a Szczesny assieme a Danilo e Chiellini. A centrocampo Zakaria, Arhur e Rabiot, con Cuadrado sulla fascia destra e il tandem Dybala-Vlahovic davanti

GENOA-LAZIO, domenica ore 12:30

Genoa, torna Ostigard. Monitorati in tre

Alla ripresa delle operazioni in casa rossoblù Blessin monitora un terzetto di giocatori che potrebbe tornare molto utile per la sfida contro la Lazio. Parliamo di Rovella, Bani e Cambiaso. Le notizie però non paiono rassicuranti per questo turno di campionato. Rovella è ancora alle prese con la distrazione del quadricipite e ha messo nel mirino la sfida col Cagliari. Discorso simile anche per Bani. Ostigard invece ha scontato il turno di stop e dovrebbe tornare dall’inizio al fianco di Maksimovic. Davanti ci sarà ancora Mattia Destro

Lazio, Luis Alberto e Luiz Felipe in gruppo

Un paio di dubbi per mister Sarri ma i punti di domanda non sono tattici ma di salute. A Formello assenza a metà settimana di Luis Alberto che era alle prese con l’influenza. Dietro invece monitorato Luiz Felipe che non aveva ancora del tutto smaltito il fastidio al ginocchio. Tempi passati nei verbi? Beh si perchè venerdì sia il centrocampista che il difensore hanno preso parte alla sessione con il resto dei compagni. Al momento Luis Alberto viaggia verso una maglia da titolare. Davanti rientra Pedro dalla squalifica ma al momento Felipe Anderson resta favorito per un posto nel tridente con Immobile e Zaccagni

NAPOLI-FIORENTINA, domenica ore 15

Napoli, Osimhen regolarmente in gruppo

Victor Osimhen aveva rassicurato tutti con un “ci vediamo domenica” ma l’apprensione non era passata. Gli esami hanno poi escluso lesioni e quindi il nigeriano sarà a disposizione. Nella giornata di venerdì ha svolto tutto l’allenamento in gruppo. Mertens resta in pre allarme solo qualora Spalletti non voglia rischiare ma tutto porta a pensare al nigeriano titolare. Sulla trequarti Elmas scalpita e non è ancora tagliato fuori da una possibile maglia da titolare. Zanoli, salvo sorprese, sarà confermato in difesa. Rientra Rrahmani ma è squalificato Anguissa. Al fianco di Lobotka torna però Fabian

Fiorentina, Bonaventura e Odriozola ancora in forte dubbio

Se Ikoné si è visto in gruppo già a metà settimana, lo stesso non si può dire per Bonaventura e Odriozola che hanno continuato a lavorare a parte. Al momento sono da considerarsi non titolari al pari dello squalificato Torreira. In mediana quindi ci sarà Ambrabat mentre in attacco può tornare dall’inizio Piatek. Ai suoi lati sicura la presenza di Gonzalez mentre per la terza maglia nulla è ancora deciso e le opzioni per Italiano, non mancano

SASSUOLO-ATALANTA, domenica ore 15

Sassuolo, recuperato Berardi

Tifosi e fantallenatori sono in attesa di notizie sulle condizioni di Berardi. Dopo aver saltato il match di settimana scorsa, il bomber neroverde fa ben sperare Dionisi. In mediana c’è Frattesi squalificato ma possibile il rientro di Maxime Lopez. Djuricic è tornato in gruppo e spera in una convocazione. Al momento nel tridente alle spalle di Scamacca ci sono Berardi, Raspadori e Traoré

Atalanta, sicura l’assenza di De Roon

L’impegno europeo contro il Lipsia rallenta la preparazione verso la sfida col Sassuolo. Ovviamente Gasperini dovrà verificare il livello di stanchezza di alcuni elementi dopo la sfida di giovedì. Emergenza in mediana: De Roon è squalificato e Freuler infortunato. In difesa disponibile Demiral. Tridente con Muriel insieme a Boga e Zapata pronto dalla panchina. Su Toloi nulla è ancora sicuro. Freuler invece punta ad esserci per il ritorno di Europa League. A Reggio Emilia pronta la coppia Pessina-Pasalic

VENEZIA-UDINESE, domenica ore 15

Venezia, giocatori di movimento tutti a disposizione

Zanetti ha in infermeria due portieri ma per il resto può scegliere liberamente tra tutti i membri della rosa. Maenpaa sarà ancora a difesa della porta ma l’XI titolare anti Udinese presenta ancora qualche dubbio di formazione. Davanti torna Henry ma non è così sicuro del posto anche se al momento resta in pole. In mediana ci sono anche un paio di diffidati da considerare. Non è escluso che uno tra Busio e Crnigoj possa tornare dall’inizio. In difesa invece qualche riflessione su Caldara, reduce da qualche errore di troppo

Udinese, buone notizie dall’infermeria

La rotonda vitoria contro il Cagliari ha forse allontanato le ultime paure di classifica ma prima arriva la tranquillità matematica e meglio è. Cioffi contro il Venezia potrà contare su due recuperi non indifferenti: sia Perez che soprattutto Deulofeu sono tornati regolarmente in gruppo già a metà settimana. Entrambi quindi non hanno dovuto forzare il rientro e saranno a disposizione. In difesa torna titolare Pablo Marì dopo la squalifica. Assente invece Pereyra, fermato dal giudice sportivo. Jajalo e Arslan si giocano un posto da interno di centrocampo

ROMA-SALERNITANA, domenica ore 18

Roma, Mancini out. Abraham in forte dubbio

LA DENUNCIA



Pellegrini: “Aggredito il nostro preparatore”

Il discorso fatto per l’Atalanta vale ovviamente anche per i giallorossi di Josè Mourinho che giovedì sono stati impegnati in Conference League. Dalla Norvegia però già sappiamo dell’infortunio a Mancini che non ci sarà contro la Salernitana. La speranza, visto l’esito degli esami, è che questa sia l’unica partita che l’azzurro salterà. Anche Abraham non è al meglio: l’attaccante potrebbe non essere rischiato dall’inizio ma dovrebbe essere convocabile. Si viaggia verso un 3-4-1-2 con Zaniolo e Shomurodov in attacco e Kumbulla nel terzetto difensivo

Salernitana, due cambi forzati per Nicola

Le squalifiche di Fazio e Bonazzoli impongono almeno due cambi nell’XI titolare granata rispetto alla sconfitta di misura contro il Torino. Nicola recupera Gyomber e potrebbe continuare con la difesa a 3 confermando Radovanovic e inserendo Dragusin o Gagliolo. In mediana Bohinen potrebbe essere il jolly mentre in attacco attenzione alle quotazioni di Mikael

TORINO-MILAN, domenica ore 20:45

Torino, Pobega e Ricci ristabiliti

Analisi



Milan, San Siro non è il miglior alleato scudetto

Escludendo gli infortunati di lunga data, possiamo dire che ci sono buone nuove dall’infermeria granata. Juric infatti contro il Milan potrà contare sia su Pobega che su Ricci. Il primo ha recuperato dal dolore all’anca mentre il secondo ha messo alle spalle il sovraccarico muscolare dopo la sfida contro la Salernitana. Resta invece ancora ai box Praet che è tornato a svolgere lavoro differenziato dopo l’intervento al quale si era sottoposto. Sulla trequarti pronto a riprendere posto anche Brekalo. In difesa sempre avanti Rodriguez su Buongiorno

Milan, Pioli riflette sulla trequarti

Dopo lo 0-0 contro il Bologna vietato sbagliare di nuovo per il Milan ma Juric e il Toro saranno avversari tostissimi. Tra difesa e mediana non dovrebbe cambiare qualcosa nello scacchiere rossonero. Davanti Giroud resta in pole su Ibra ma la vera domanda è: come sarà la linea dei trequartisti? Saelemaekers potrebbe scavalcare Messias mentre Kessié pare destinato a una maglia da titolare, con buona pace per Brahim Diaz

BOLOGNA-SAMPDORIA lunedì ore 20:45

Bologna, centrocampo folto o soliti noti?

Reduce dal pareggio in quel di San Siro, il Bologna deve fare il punto su Barrow, uscito malconcio dal Meazza e un altro paio di elementi. Nessuno per ora è a rischio in vista della Sampdoria. Tatticamente potrebbe forse cambiare qualcosa: il sistema con 3 punte (o due trequartisti e una punta) potrebbe lasciar spazio a un 3-5-2 “secco” con l’inserimento di un centrocampista centrale in più. In quest’ultimo caso ci sarebbe Aebischer in pole

Sampdoria, Sabiri e Rincon favoriti

Quagliarella si o Quagliarella no? L’interrogativo di molti fantallenatori dovrebbe avere già una soluzione. Nel possibile 4-3-2-1 doriano sarebbe molto complicato vedere l’attaccante di Castellamare di Stabia unica punta con Caputo dalla panchina. L’ex Sassuolo sarà titolare e al momento ci sono Sensi e Sabiri in vantaggio sul resto della concorrenza. In mediana Ekdal non è ancora totalmente recuperato. Giampaolo salvo sorprese si affiderà a Rincon

We want to say thanks to the writer of this write-up for this outstanding content

Tutte le probabili formazioni in DIRETTA

Debatepost