Playoff donne, Cuneo vince il derby e porta Novara alla bella

La squadra di Pistola manda in onda una grande rimonta nel primo set. Decisiva Degradi

Cuneo allunga la serie dei quarti dei playoff a gara 3. Le “gatte”, consapevoli di non aver mostrato al Pala Igor il carattere e la determinazione che le hanno contraddistinte per tutta la stagione, non hanno lasciato nulla di intentato ed hanno avuto ragione battendo per 3-1 Novara, sottotono con le sue bocche da fuoco principali, soprattutto la Karakurt. Era il 26 dicembre 2018 e oltre 4.600 spettatori assistettero al match di campionato che vide la formazione cuneese battere al tie-break la Igor Gorgonzola, infliggendo alla capolista Novara la prima sconfitta stagionale: finora era l’unica vittoria su Novara. Cuneo l’ha rifatto e va a giocarsi la permanenza nei playoff a gara 3, a Novara.

Cuneo-Novara 3-1 (25-22, 22-25, 25-21,25-15)

—  

Equilibrio nei primi punti con Cuneo che passa in vantaggio (5-4) grazie a Degradi e al muro a uno di Squarcini sulla Bosetti, poi la Karakurt comincia a carburare (9-11). Novara decide di accelerare: muri e l’ace di Chirichella, si arriva in fretta al 12-17. Coach Pistola cambia la diagonale (dentro Zanette e Agrifoglio). La musica non cambia: ancora il muro di Karakurt per il 14-21, in campo tornano Signorile e Gicquel.

Entra Kuznetstova

—  

Entra Kuznetstova per Giovannini e segna il primo punto: 18-21. Degradi batte forte, Squarcini per il 19-21. Entra Herbots per Bosetti. Ancora muro di Squarcini su Chirichella: 20-21 e questa volta c’è time out di Lavarini. Il 21 pari è “tirato” dalla botta di Kuznetstova e l’ace di Degradi segna il vantaggio: 22-21. Due i muri consecutivi, di Squarcini (6 punti per lei, di cui 4 muri) e Kuznetsova: 24-21. Il servizio out di Hancock fa esplodere il palasport di Cuneo: 25-22 nonostante i 12 punti tra Karakurt e Daalderop. Novara commette 6 errori punto. Grande equilibrio nel secondo set con Lavarini che inserisce la Herbots al posto della Karakurt. Nella Bosca Jasper dà fiato alla Degradi. Cuneo tiene il vantaggio per metà parziale (15-19, 15-13). Quando la Degradi rientra è incontenibile (5 punti) e le “gatte” arrivano anche al 22-20. È a questo punto che Novara tira fuori le proprie armi: Hancock in battuta fa molto male, Karakurt rientra e il suo pallonetto vale il 22-24. Chiude Hancock in battuta con l’ace: 22-25 e 1 set pari. Terzo set: Novara parte forte (1-5), Cuneo non ci sta e rimonta con Gicquel (3-6 e 5-7). Nel turno di battuta di Signorile il pareggio ed il soprasso con due punti consecutivi dell’opposto francese di Cuneo (10-9). Hancock torna a far male al servizio (ace del 10-11). Fase di equilibrio che porta al 17 pari, con Zanette e Agrifoglio in campo per la Bosca, le padrone di casa conquistano un piccolo vantaggio (20-18). Torna il campo la diagonale Gicquel – Signorile, l’ace di Degradi e Squarcini (4 punti con 2 muri) mettono paura alla Igor che ha solo il 26% in attacco (22-19), Kuznetsova segna il 24-21. Degradi chiama forte la palla alla Signorile, viene servita e segna il 25-21 (2 set a 1 per Cuneo). Quarto set: dopo il gran muro di Gicquel (6-5), Cuneo prende fiducia (ace Degradi, muro sulla Washington e coach Lavarini cambia palleggiatrice ed opposto: dentro Battistoni e Herbots e la Bosca macina punti: 12-6 (Gicquel). Cambio ancora di diagonale per Cuneo, Degradi segna il 15-8 e Zanette rende: 16-8. Cuneo non molla e non fa mai cadere i palloni a terra: 20-11 con il ritorno in campo di Gicquel e Signorile. Squarcini per il 21-12, Cuneo ha fretta di chiudere e coach Pistola chiede la calma. Fuori l’attacco di Karakurt e punto numero 22 (a 15) per le padrone di casa. Muro di Signorile su Bonifacio: 24-15, chiude Stufi 25-15 ed è grande festa al palasport di Cuneo.

We want to thank the author of this article for this awesome content

Playoff donne, Cuneo vince il derby e porta Novara alla bella

Debatepost